Ezequiel Pereira è uno studente di 17 anni che frequenta un istituto tecnico in Uruguay che nelle ultime ore è balzato agli onori della cronaca per aver scoperto una falla di sicurezza all'interno di Google. Come riportato dallo stesso Ezequiel nel corso di un'intervista, martedì si trovava a casa e preso dalla noia ha iniziato a navigare all'interno del noto motore di ricerca per vedere se riusciva a trovare un bug.

Spinto dalla sua passione per l'informatica, dopo qualche minuto di ricerca è riuscito a trovare un errore che avrebbe permesso ad un malintenzionato di manomettere il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Scoperto il bug, il 17enne, che non aveva intenzione di entrare in possesso di informazioni riservate, ha contattato subito il centro di sicurezza del colosso di Mountain View spiegando di aver trovato una pericolosa falla di sicurezza che gli ha permesso di accedere ad un'area riservata agli sviluppatori di Big G, riconoscibile poiché nella parte bassa dello schermo riportava la scritta "Google Confidential".

Poco dopo aver inoltrato la segnalazione al team di Google, Ezequiel ha ricevuto una risposta da dal Security Team dell'azienda: "Abbiamo verificato il tuo report ed è corretto. Riceverai un responso entro due giorni". E dopo poche ore uno dei dipendenti del gruppo l'ha ricontattato per congratularsi con lui ed offrirgli un premio in denaro, del valore di 10mila dollari. La storia è stata poi pubblicata in Rete dallo stesso Ezequiel che si dice felice del premio ricevuto da Google e dichiara: "Sogno di diventare un ricercatore nell'ambito della sicurezza".