"Telefono contro il bullismo già in funzione 24 ore al giorno. Copia e incolla sulla tua bacheca per favore. Non convididere". Il messaggio circola da qualche giorno su Facebook, accompagnato da un numero di telefono: 900018018. Una bufala "a metà", perché quel numero è sì legato ad un'iniziativa anti-bullismo, ma in Spagna. Quelli italiano è un altro, cioè 800-669696. La bufala, come avvenuto già in passato con il numero di emergenza per i cani abbandonati, ha però iniziato a circolare senza sosta tra i profili i italiani di Facebook, che l'hanno condivisa senza verificare la veridicità del numero.

La bufala – o molto probabilmente un dato errato diffuso ingenuamente – deve essere nata partendo proprio dalla notizia della creazione di un numero dedicato all'anti-bullismo in Spagna, dove effettivamente chiamando il 900018018 si ha accesso ad un servizio di aiuto psicologico, come svela una semplice ricerca su Google. Il numero, attivo 24 ore, però è appunto limitato al territorio spagnolo. In Italia esiste ovviamente un'alternativa: nel 2016 il Ministero della Pubblica Istruzione ha istituito il numero verde 800-669696 nell'ambito della campagna "Smonta il bullo".

"10 postazioni di ascolto seguite da una task force di esperti (psicologi, insegnanti, genitori e personale del ministero) e attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19" si legge sul sito del Ministero. "A questo numero si possono segnalare casi, chiedere informazioni generali sul fenomeno e su come comportarsi in situazioni critiche". Nel nostro paese è inoltre disponibile il sito internet www.generazioniconnesse.it, un punto di raccordo, di raccolta e divulgazione delle informazioni utili provenienti dagli osservatori e dagli operatori del numero verde, nonché una vetrina per le azioni e le campagne promosse dalle scuole. L'invito è quindi quello di condividere le informazioni corrette, oltre a verificare ogni informazione letta sui social prima di ricondividerla.