In occasione del 384esimo anniversario della nascita di Antoni van Leeuwenhoek i vertici di Google hanno deciso di dedicate l'homepage del noto motore di ricerca all'ottico e naturalista olandese nato il 24 ottobre 1632. Come spesso accade, per celebrare gli anniversari dei personaggi più influenti della storia, i designer dell'azienda di Mountain View realizzato degli speciali Google Doodle personalizzati che sostituiscono temporaneamente il logo del motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Nella giornata di oggi, 24 ottobre 2016, l'homepage di Google mostra un Doodle dedicato a Antoni van Leeuwenhoek, un'animazione che mostra van Leeuwenhoek con un microscopio in mano mentre analizza la scritta "Google", così come spiegato dal disegnatore Gerben Steenks: "Ho scelto di realizzare un doodle animato per mostrare il “prima e dopo” dell’esperienza di Antoni van Leeuwenhoek che ha guardato attraverso un microscopio e ha visto un mondo nuovo e sorprendente".

Antoni van Leeuwenhoek è infatti considerato il padre del microscopio, la prima persona a vedere i batteri ma anche i globuli rossi nel sangue, gli spermatozoi, vari organi degli insetti e particolari aspetti delle muffe. Le scoperte dello scienziato olandese furono essenziali per lo studio di diverse malattie. Tra i documenti che certificano l'interesse di van Leeuwenhoek a ricerche micro-grafiche risale al 1673 quando sulla rivista scientifica Philosoohical Transactions of the Royal Societyche fu pubblicato un articolo che lo scienziato inviò alla Royal Society di Londra su alcune osservazioni legate all'utilizzo del microscopio.