Secondo quanto riportato nel corso delle ultime ore dall'analista di Needham, Laura Martin, il grande successo di Pokémon Go rappresenta una fortuna non solo per il team di Niantic e Nintendo ma anche per le piattaforme che ne permettono la distribuzione come l'App Store di Apple ed il Play Store di Google. Nel dettaglio, stando ai dati rilasciati dall'analista, la nuova applicazione per smartphone di Pokémon avrebbe generato guadagni superiori ai 3 miliardi di dollari per l'azienda di Cupertino.

Stando alle stime riportata da numerose testate giornalistiche, ad oggi Pokémon Go ha guadagnato più di 7 miliardi di dollari. Per quanto riguarda i guadagni dell'azienda californiana, l'analista Laura Martin ha confrontato il successo di Candy Crush Saga con il nuovo Pokémon Go. Evidenziando che Apple trattiene circa il 30% degli introiti degli sviluppatori, la responsabili dell'azienda di analisi Needham ha ipotizzato i guadagni generati dall'azienda della mela morsicata in base al numero di download dell'app.

Tra il 2013 ed il 2014 il gioco Candy Crush ha generato circa 10 miliardi di introiti. Quindi, visto il grande successo del gioco per dispositivi mobile Pokémon Go che sembra aver ricevuto 10 volte il numero di download di Candy Crush, Apple potrebbe generare un guadagno dal revenue sharing pari a circa 3 miliardi di dollari. Ecco le parole dell'analista Laura Martin di Needham

"Candy Crush, il più famoso gioco mobile prima di Pokémon GO, ha generato oltre 1 miliardo di entrate sia per il 2013 che per il 2014, sulla base di un tasso del 2% di utenti paganti sul totale degli utenti. Il tasso di conversione di Pokémon GO negli Stati Uniti è, al momento, del 20%. Nintendo possiede il 33% di Pokémon Company, che controlla tutto il merchandising Pokémon, più il 30% dello sviluppatore del gioco Niantic. Crediamo quindi che il flusso di cassa per Apple da Pokémon Go nel breve periodo sia più alto di quello di Nintendo"