Presto tutti gli utenti in possesso di un Mac avranno la possibilità di sbloccare il computer sfruttando il lettore di impronte digitali Touch ID presente su iPhone e iPad. A diffondere la notizia la redazione del portale MacRumors secondo cui a partire dalla prima beta di OS X 10.12 il team di sviluppatori al lavoro sul sistema operativo del colosso di Cupertino metterà a disposizione degli utenti Apple la possibilità di accedere al Mac tramite la scansione dell'impronta digitale piuttosto che utilizzare la password.

Inoltre, stando alle indiscrezioni diffuse dall'importante testata giornalistica specializzata in anticipazione Apple, il nuovo aggiornamento del sistema operativo per Mac potrebbe offrire anche la possibilità di attivare lo sblocco automatico tramite la prossimità, sarà sufficiente avvicinare lo smartphone o tablet Apple collegato al Mac e in pochi istanti il dispositivo sbloccherà il computer senza la necessità di dover inserire alcuna password. Maggiori informazioni sull'uscita di queste nuove funzionalità potrebbero venir rilasciate in occasione dell'evento WWDC 2016 che si terrà il prossimo 13 giugno a Cupertino.

Circa un anno fa è stata annunciata un'applicazione di uno sviluppatore indipendente che permette a tutti i possessori di un dispositivo iOS con Mac di bloccare in automatico il proprio computer ogni volta che ci si allontana dalla postazione di lavoro con il proprio smartphone. L'applicazione si chiama Near Lock e grazie al supporto del Bluetooth permette di scegliere la distanza dopo la quale l'app Near Lock attiverà il blocco. Un servizio davvero utile per tutte quelle persone che lavorano all'interno di un open space o comunque condividono il luogo di lavoro con altre persone.