Un settimo della popolazione mondiale. Questa settimana Apple raggiungerà il traguardo di un miliardo di iPhone venduti nel mondo, sempre che non l'abbia già fatto. Secondo un analista di Wall Street, Apple dovrebbe riportare circa 40 milioni di iPhone venduti nel corso del terzo trimestre dell'anno, i cui risultati saranno annunciati oggi. Questo elemento farebbe lievitare il numero di iPhone venduti a 987 milioni di unità. L'azienda di Cupertino, però, dovrebbe annunciare anche circa 13 milioni di smartphone venduti nel corso di ogni mese successivo, consentendo al dispositivo di raggiungere e superare il traguardo di un miliardo di vendite entro la fine di luglio.

Apple ha già riportato la presenza di un miliardo di dispositivi attivi nel corso di aprile, ma quel numero faceva riferimento all'intero ecosistema della mela, comprensivo quindi di computer, smartwatch, smartphone e altri dispositivi. Allo stesso modo, il raggiungimento del miliardo di dispositivi – che resta un traguardo importante – comprende ovviamente tutti gli iPhone, dal primo uscito nel 2007 all'iPhone 6S e 6S Plus. Il numero di iPhone attivi, quindi, è sicuramente minore. L'entusiasmo per la notizia è peraltro frenato dall'ombra degli ultimi risultati trimestrali, i primi ad aver segnato un calo nei ricavi e nelle vendite degli iPhone.

Lo sottolineano chiaramente i dati finanziari del secondo trimestre dell’anno fiscale 2016, per il quale l'azienda ha annunciato un fatturato di 50,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 10,5 miliardi di dollari, pari a 1,90 dollari per azione diluita. Nello stesso periodo del 2015 Apple aveva registrato un fatturato di 58 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 13,6 miliardi di dollari, pari a 2,33 dollari per azione diluita. Un calo del 13 percento nei ricavi, quindi, con un'ulteriore previsione in negativo per il prossimo trimestre pari al 15 percento.