Non si sono dubbi: lo scivolone di Samsung con il suo Note 7 si è rilevato essere uno dei disastri più chiacchierati degli ultimi anni. Il problema con le batterie del phablet sudcoreano si è dimostrato talmente esteso da costringere l'azienda non solo a ritirare il modello dal mercato, ma anche a bloccarne la produzione e, di fatto, uccidere del tutto la settima versione. Per questo il lancio del suo nuovo top di gamma, il Galaxy S8, è atteso con molta ansia da tutto il mercato: non solo per le sue caratteristiche innovative, ma anche perché un suo eventuale scivolone potrebbe costare molto a Samsung. Fortunatamente, pare, la realtà sudcoreana si è tutelata al massimo.

Uno degli elementi che più di tutti si ritroverà sotto la lente di ingrandimento è sicuramente la batteria: Samsung non può permettersi di avere nuovi problemi riguardanti esplosioni o incendi per non perdere la fiducia di clienti e investitori, già fortemente scontenti del disastro del Note 7. A gennaio Samsung ha annunciato una nuova procedura di controllo per le batterie composta da 8 differenti controlli, comprese scansioni ai raggi X e ispezioni da parte di dipendenti umani. A pochi giorni dal lancio del dispositivo, alcuni esperti hanno messo le mani sul nuovo smartphone e messo alla prova la sua sicurezza.

Il popolare canale YouTube "What's Inside?", dedicato proprio all'apertura fisica dei dispositivi per scoprire cosa si nasconde al loro interno, ha provato a tagliare in due il nuovo smartphone di Samsung, scoprendo che la batteria non esplode né prende fuoco. Una volta intagliata la scocca e colpita la batteria con il seghetto, questa si è gonfiata e ha emesso poco fumo, ma non si è incendiata. Nemmeno pugnalandola e tagliandola con un taglierino, una procedura che solitamente provoca scintille e fiamme a causa della presenza di ferro e di aria, non ha portato a nessuna reazione pericolosa. Insomma, Samsung sembra aver trovato un modo per rendere davvero più sicure le batterie dei suoi nuovi Galaxy S8. Lo smartphone uscirà il prossimo 28 aprile.