Tutto l'occorrente per cucinarsi il pranzo o la cena, ordinato comodamente online e recapitato a casa con l'unica necessità di seguire le istruzioni per la cottura. È il nuovo progetto di Amazon svelato da un marchio depositato dal colosso dell'e-commerce nel corso degli ultimi giorni. Si chiama "We do the prep. You be the chef", "Noi prepariamo, tu sei il cuoco" e sembrerebbe rappresentare un nuovo approccio di Amazon al settore alimentare, già fortemente aggredito attraverso le vendite di cibi online e, nei paesi in cui è attivo, con il servizio Amazon Fresh.

In breve, il progetto di kit-pasto prevede la consegna di una scatola contenente ingredienti e ricetta per cucinare un pasto: gli utenti devono semplicemente seguire le istruzioni per cucinarsi le pietanze, che non necessitano di ulteriori ingredienti se non quelli recapitati a casa. Un approccio simile a quello di altre realtà americane come Blue Apron ed HelloFresh, ma che la forza di Amazon potrebbe far esplodere in maniera ancora più diffusa. Si parla di pietanze che spaziano dalla carne al pesce, passando per frutti di mare, frutta, ortaggi, macedonie, zuppe e, ovviamente, riso, pasta e cereali.

Si tratta solo dell'ultimo passo del colosso americano delle vendite online nel settore alimentare. Lo scorso mese Amazon ha acquisito la catena di supermercati Whole Food per 13,7 miliardi di dollari, mentre la sua iniziativa Amazon Fresh, che permette di acquistare online cibi freschi come latte e uova, è attiva dal 2007, ma solo in alcuni mercati. In Italia è invece possibile acquistare pietanze online e, soprattutto, attraverso Prime Now, il servizio di consegna in un'ora attivo a Milano e che vede la partecipazione di due catene di supermercati che consentono di acquistare i propri prodotti direttamente dall'app per poi vederseli recapitare a casa in poco tempo.