Un nome, un programma: Prodigio, come il (quasi) miracolo che riesce a compiere, grazie al quale potremo finalmente rispondere affermativamente alla costante domanda del parente anziano: "Bello, ma fa anche il caffè?". Sì, ora lo smartphone fa anche il caffè. O quasi. A farlo, in effetti, è la nuova Prodigio della Nespresso, che, connettendosi tramite bluetooth al nostro telefono, è in grado di prepararci immediatamente una tazzina di espresso. Tutto ciò che viene richiesto agli utenti è di mantenere pieno il serbatoio dell'acqua e ricaricare le capsule, azioni che, ovviamente, vanno compiute solo ogni tot caffè.

Una novità banale? Forse, ma la funzionalità che consente di controllare la macchina del caffè con lo smartphone può semplificare molto la routine mattutina. Se è vero che le caffettiere con il timer integrato sono ormai diffuse, lo è altrettanto il fatto che chiaramente funzionano solo quando abbiamo degli orari precisi. In questo caso, invece, basta accedere all'applicazione dedicata nel momento in cui ci svegliamo per cominciare a preparare il caffè, che troveremo pronto appena ci recheremo in cucina. Inoltre, Prodigio è in grado di inviare notifiche al nostro dispositivo nel momento in cui finisce l'acqua o terminano le capsule, che possono essere acquistate direttamente dall'app.

Troppo tecnologica? Per i meno avvezzi è ovviamente possibile utilizzarla con i normali controlli "analogici", come una classica macchina del caffè. I settari sono tre: ristretto, espresso e lungo. È disponibile anche un accessorio che consente di aggiungere del latte alle proprie bevande, ma va acquistato a parte. Prodigio è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti ad un prezzo di 249 dollari – più eventuali 50 dollari per l'aggiunta del beccuccio per il latte – ma presto potrebbe arrivare anche in Italia. Così, finalmente, potremo dire che lo smartphone fa anche il caffè.