La batteria degli iPhone e degli smartphone in generale, si sa, spesso non dura quanto vorremmo. La longevità dei dispositivi mobile è migliorata grazie all'ottimizzazione del sistema operativo e all'aumento delle dimensioni dei terminali, ma il più delle volte si fatica comunque ad arrivare a fine giornata. Per questo ci si ritrova spesso a dover ricaricare "in corsa" l'iPhone, il più delle volte collegandosi a prese improvvisate all'interno di bar e negozi. È utile, quindi, sapere quali sono i trucchi che possono aiutare a ricaricare più velocemente il telefono, in modo da sfruttare al meglio questi brevi momenti di ricarica.

Il primo è quello di utilizzare il trasformatore dell'iPad, se ne siete provvisti. Il caricatore del tablet della mela è infatti in grado di fornire 12W e 2.1A, mentre quello dell'iPhone si ferma a 5W e 1A. Ovviamente è la stessa Apple ad aver confermato che non ci sono problemi ad utilizzare i trasformatore dell'iPad con tutti i device della mela. Semplicemente utilizzando il caricatore dell'iPad il tempo di ricarica dell'iPhone cala di circa un'ora. Per velocizzare ancora di più il processo di ricarica potete poi impostare l'iPhone in modalità Uso in aereo, cioè quella che disattiva tutte le connessioni. In questo modo il telefono non riceverà le notifiche e non sprecherà energia per tenere attive le connessioni 4G, WiFi e Bluetooth.

Unendo i due trucchi, la ricarica completa dell'iPhone 7 Plus passa già da 3 ore a circa un'ora e mezza. L'ultimo stratagemma per velocizzare i tempi di ricarica è costituito dall'utilizzare una funzione che punta a far risparmiare la batteria quando la percentuale restante è molto bassa. Attivando il risparmio energetico (Impostazioni -> Batteria -> Risparmio Energetico) la ricarica sarà ulteriormente velocizzata di circa un quarto d'ora. Il risparmio energetico si disattiverà automaticamente quando l'iPhone raggiungerà l'80 percento.