È stato da pochi giorni scoperto un nuovo pericoloso malware per smartphone con sistema operativo Android: CopyCat. Secondo le stime diffuse dalla compagnia specializzata in sicurezza informatica Check Point in circa tre anni il malware in questione ha infettato oltre 14 milioni di dispositivi Android, generando oltre un milione e mezzo di dollari al gruppo di cyber criminali tramite falsi annunci pubblicitari. Come spiegato dettagliatamente dagli esperti informatici, il malware CopyCat è in grado di colpire tutti gli smartphone con sistema operativo Google con installata la versione 5.0 o precedenti.

Una volta scaricato il software, che si "maschera" da popolare app Android, la minaccia si attiva sul dispositivo e modificare il comportamento delle altre app presenti sul telefono, permettendo di sostituire le pubblicità delle altre applicazioni installate con i codici del gruppo di malviventi. Dalle prime informazioni diffuse in Rete comunque sembrerebbe che il malware in questione non veniva distribuito all'interno del Google Play Store ma tramite file .APK all'interno di numerosi portali web che promettevano il download gratuito di altre applicazioni famose.

Tra gli utenti più colpiti da questa minaccia gli asiatici ma anche il Canada con 381mila infezioni e gli Stati Uniti con 250mila casi registrati. Sull'argomento è intervenuto anche il portavoce di Google Aaron Stein che ai microfoni di Fortune ha evidenziato che il sistema di sicurezza di proprietà di Big G in grado di monitorare e rimuovere le applicazioni maligne dallo smartphone sarà ora in grado di proteggere tutti gli utenti in possesso di device Android da CopyCat, compresi gli utenti che utilizzano vecchi sistemi operativi.