È stato da pochi giorni presentato un nuovo drone tutto italiano che permette di trasportare fino a due persone utilizzando la stessa tecnologia dei quadricotteri di ultima generazione. Ad annunciare questo disco volante il viterbese Pierpaolo Lazzarini che definisce questa sua creazione un Ifo (identified flying object): "Si tratta di un disco volante di 4,75 metri con otto motori elettrici. Non cambia molto rispetto alla tecnologia che sta alla base di un drone, ma viene pilotato dall'interno e può avere la stessa elevazione di un elicottero".

Un drone in grado di far volare le persone all'interno di una capsula di circa 2 metri che, in caso di emergenza, può essere staccata per atterrare in piena sicurezza grazie ad un paracadute posizionato nella parte posteriore. Il drone di Lazzarini è realizzato in carbonio, offre un'autonomia di un'ora e mezza di volo ed è in grado di raggiungere una velocità pari ai 200 chilometri orari.

In passato l'azienda del viterbese, la Lazzarini Design, ha progettato e realizzato una jet capsule, una piccola imbarcazione galleggiante che l'azienda ha annunciato nei mesi scorsi attivando una campagna di crowfunding. Ed ora è il turno di Ifo, questo nuovo dispositivo su cui Lazzarini punta molto: "Sto cercando investitori per realizzarlo: la tecnologia è presente sul mercato, è abbordabile e simile a quella di un Phantom 4, drone di ultima generazione".