Da qualche giorno decine di utenti Facebook in Italia stanno segnalato la ricezione di uno strano messaggio via mail che a nome del team di sicurezza del social network richiede le credenziali di accesso al proprio account per evitare di ritrovarsi il profilo Facebook disattivato. Ovviamente, come sottolineato anche dagli agenti della Polizia di Stato, si tratta solo di una truffa che non ha nulla a che fare con l'azienda di Menlo Park.

Tramite questo stratagemma un gruppo di cybercriminali è riuscito ad impossessarsi di numerosi dati personali degli utenti che pur di evitare il blocco dell'account hanno risposto al falso messaggio di posta elettronica con i dati di accesso al popolare social network. Come evidenziato dalla pagina Facebook "Una vita da social": "Facebook comunica con gli utenti solo al momento del login al social network, o con avvisi visualizzati nella parte alta della homepage se già loggati a Facebook".

Visto il gran numero di utenti iscritti al social network, Facebook è una delle piattaforme più utilizzate dai truffatori per mettere in atto attività in grado di rubare i dati personali e le credenziali delle carte di credito degli utenti. Di recente, infatti, il social network è stato utilizzato da un gruppo di malviventi con lo scopo di diffondere una serie di finte offerte sulle calzature del marchio Timberland. Ovviamente si tratta di truffe che puntano a far approdare gli utenti su pagine web molto simili a quelle reali ma che in realtà hanno lo scopo di rubare le informazioni personali e sottrarre una somma di denaro.