Facebook ha da poche ore annunciato un'altra novità introdotta con l'obiettivo di contrastare la diffusione di fake news all'interno del social network. Come riportato all'interno del newsroom di Facebook, infatti, a partire dalla giornata di oggi il team del colosso di Menlo Park bloccherà la possibilità di realizzare inserzioni pubblicitarie su tutte quelle pagine Facebook che pubblicano bufale.

Tutti gli amministratori che utilizzeranno le pagine Facebook per diffondere notizie false saranno dunque limitati al fine di non poter promuovere contenuti inappropriati. Già da tempo la piattaforma blu di proprietà di Mark Zuckerberg utilizza servizi di terze parti per etichettare le notizie false. Con l'introduzione di questa novità i responsabili del social network saranno ancora più rigidi e bloccheranno gli inserzionisti che diffondono fake news. Tutti gli utenti etichettati come "diffusori di notizie false" non potranno più sponsorizzare post, fino a quando non smetteranno di condividere notizie fake sulle proprie pagine Facebook.

Sempre per contrastare la diffusione delle fake news su Facebook, nelle ultime settimane il team di ingegneri di Menlo Park ha iniziato a mostrare i loghi delle testate giornalistiche all'interno delle sezioni Trending e Search di Facebook. In questo modo i lettori avranno la possibilità di riconoscere la fonte di una determinata notizia in pochi secondi, così come spiegato da un portavoce Facebook: "Si è deciso di iniziare questo lavoro grazie ai numerosi feedback ricevuti direttamente da alcuni partner, come emerso dai gruppi di lavoro organizzati nell'ambito del Facebook Journalism Project".