Il Social network di Mark Zuckerberg deve aver preso seriamente l'approccio alle festività celebrate in tutto il mondo. Dopo la festa della donna, quella del papà e l'anno bisestile, Facebook celebra oggi anche l'equinozio di primavera, che quest'anno – e almeno fino al 2020 – cade il 20 marzo e non il 21. Il motivo è semplice e va ricondotto proprio all'anno bisestile che il portale ha già celebrato nel corso degli scorsi giorni: il calendario gregoriano, non rappresentando perfettamente l'anno siderale, porta ad un continuo slittamento dell'orario, che ogni 4 anni va "corretto" aggiungendo un giorno in più.

Nessun errore, quindi, nel festeggiamento di Facebook pubblicato oggi sotto forma dell'ormai classico "bigliettino" di auguri che il social network pubblica durante le giornate di festa. "È arrivata la primavera" recita quello che nel corso degli ultimi minuti è apparso sulle bacheche di tutti gli utenti. Come in passato, anche quello dedicato all'equinozio è stato posizionato appena sotto il box per l'aggiornamento dello stato ed è accompagnato da un pulsante che offre la possibilità di condividere l'immagine sulla propria bacheca. Questa volta l'illustrazione rappresenta due persone intente a piantare ed innaffiare tre tulipani colorati.

Continua quindi l'entusiasmo inedito da parte del social network nel festeggiare ricorrenze grandi e piccole, iniziative che ormai non stupiscono visto il continuo impegno della creatura di Zuckeberg nel proporre idee sempre diverse su feste, ricorrenze e tutta una serie di giornate dedicate a particolari avvenimenti. Ovviamente, anche in questo caso, l'obiettivo del social network di Menlo Park è quello di generare quanto engagement possibile tra i suoi utenti, puntando su un elemento forse ovvio come l'equinozio di primavera per creare buzz all'interno delle bacheche degli utenti.