I responsabili del social network Facebook hanno da poche ore annunciato l'introduzione di nuovi strumenti contro i suicidi all'interno delle trasmissioni in diretta streaming. La piattaforma blu di proprietà di Mark Zuckerberg offre già da tempo una serie di tool per fornire sostegno alle persone che potrebbero tentare il suicidio ed ora tramite un post pubblicato sul blog ufficiale della piattaforma il team di ingegneri dei Menlo Park ha annunciato l'estensione del servizio anche ai Live Video.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, ogni 40 secondi si assiste ad un tentativo di suicidio, un numero davvero molto esteso che ha portato il team di Facebook a prendere decisioni serie sull'argomento tanto da aver attivato una serie di partnership con organizzazioni che si occupano di sociale e sanità per sostenere le persone più deboli. Se fino ad oggi gli utenti iscritti al popolare social network hanno avuto la possibilità di segnalare post contenenti frasi preoccupanti, ora anche nelle trasmissioni in diretta Facebook sarà possibile segnalare i contenuti in cui il protagonista mostra tendenze suicide, così da far valutare le segnalazioni da un team di esperti al lavoro presso gli uffici di Menlo Park.

Inizialmente il team di Facebook aveva pensato che per limitare questi fenomeni fosse sufficiente interrompere le trasmissioni dei video Live ma dopo una serie di studi è stato evidenziato che questo atteggiamento può eliminare l'opportunità di aiutare le persone in difficoltà. Inoltre gli ingegneri del social network hanno da poco iniziato a testare un sistema di intelligenza artificiale in grado di riconoscere i messaggi che potrebbero contenere tendenze suicida. Attualmente il servizio è ancora in fase sperimentale ma entro qualche mese il tool potrebbe entrare in supporto al team umano per facilitare l'individuazione di tendenze suicide su Messenger e nelle trasmissioni nei Live Video.