Samsung sta ormai tenendo sulle spine i fan da settimane. Fin dall'annuncio della prossima conferenza stampa, l'azienda sta divulgando dettagli centellinati sul prossimo device, complici anche i diversi rumor che hanno cominciato a circolare in rete. La conferenza si terrà il prossimo primo marzo in occasione del Galaxy Unpacked 2015 all'interno del MWC 2015. L'ultima novità riguarda la ricarica wireless che, secondo un blog apparso sul sito di Samsung, nel Galaxy S6 sarà integrata direttamente nello smartphone. Una funzionalità già presente in alcuni dispositivi, che però devono spesso fare affidamento a cover speciali o accessori esterni.

"Il 2015 sarà un anno fondamentale per la crescita della ricarica wireless" ha scritto Seho Park, ingegnere di Samsung, sul blog "Con i nostri prossimi smartphone della linea Galaxy gli utenti avranno la possibilità di entrare in un mondo senza fili come mai prima d'ora". L'utilizzo del plurale ha inoltre fatto credere che durante l'evento l'azienda rivelerà almeno due nuovi terminali: uno sarà sicuramente il Galaxy S6, mentre l'altro potrebbe essere l'S6 Edge, lo smartphone dotato di schermo curvo sui bordi.

galaxy s6 ricarica induzione

L'utilizzo della ricarica wireless non rappresenta sicuramente una rivoluzione assoluta. Il metodo di ricarica ad induzione è già utilizzato in diversi settori, anche quello telefonico. Il Lumia 920, per esempio, offre già una soluzione di questo tipo. Il funzionamento è semplice: basta appoggiare lo smartphone su una speciale base di ricarica per ricaricarlo senza la necessità di cavi. L'elemento interessante legato alle indiscrezioni sul prossimo Galaxy è invece la presenza di un chip "universale", in grado cioè di interfacciarsi con tutti e tre gli standard di ricarica wireless attualmente disponibili sul mercato.

Questo significa che idealmente sarà possibile ricaricare il Galaxy S6 ovunque, sia in casa sia nei negozi che stanno già introducendo basi di ricarica per i clienti. Finora il problema era costituito dal fatto che le tre organizzazioni principali del settore – Wireless Power Consortium, Power Matters Alliance e Alliance for Wireless Power – producono prodotti con standard diversi e, di conseguenza, incompatibili tra loro. Grazie al chip che dovrebbe montare l'S6, invece, sarà possibile utilizzare qualsiasi base di ricarica indipendentemente dallo standard utilizzato.