Con un post pubblicato sul blog ufficiale di Google Italia il team del noto motore di ricerca annuncia che a partire da oggi l'etichetta Fact Check, utile per aiutare i lettori ad individuare le notizie false, è attiva in tutto il mondo. Ogni giorno il popolare motore di ricerca indicizza migliaia di nuovi articoli e per consentire agli utenti un maggiore controllo dei contenuti è stato deciso di introdurre questa etichetta che permette di evidenziare i link contenenti un articolo verificato che offrirà uno snippet contenente informazioni sulla dichiarazione stessa con la fonte e che si è occupato di verificarla

"Per la prima volta, quando viene effettuata una ricerca su Google che restituisce un risultato che contiene la verifica dei fatti di uno o più affermazioni pubbliche, questa informazione verrà chiaramente visualizzata nella pagina dei risultati di ricerca. Lo snippet mostrerà informazioni sulla dichiarazione verificata, da chi è stata fatta e se una fonte ha verificato quella particolare dichiarazione".

La sperimentazione sull'etichetta Fact Check è iniziata ad ottobre 2016 grazie alla partnership tra Google e Jigsaw e dopo un periodo di test oggi il team del colosso di Mountain View ha deciso di estendere la funzione a tutto il mondo sia all'interno dei risultati di ricerca che su Google News. Come evidenziato da Big G nel post che presenta la novità non tutti i risultati offriranno informazioni sulla verifica della fonte. Allo stesso tempo diversi articoli di fact checking potrebbero essere in disaccordo tra loro, anche se il team di Google ritiene che sia utile per le persone capire il grado di consenso attorno a un argomento e avere informazioni chiare su quali fonti concordano: "Rendendo queste attività di fact checking più visibili nei risultati di ricerca, riteniamo che gli utenti possano esaminarle e valutarle con maggiore facilità per formarsi così opinioni e pareri informati".

Negli ultimi mesi si parla spesso di fake news e proprio nella mattinata di oggi anche il social network Facebook ha introdotto in Italia uno strumento in grado di facilitare gli utenti a riconoscere le bufale. Accedendo alla nuova sezione della piattaforma, infatti, gli utenti troveranno una serie di consigli su come individuare le notizie false, ponendo attenzione a controllare l'URL della fonte e a cercare altre segnalazioni sull'argomento.