Nella serata di ieri i vertici di Google hanno annunciato ufficialmente l'uscita dell'Assistente Google per iPhone. Dopo le indiscrezioni diffuse in Rete negli ultimi giorni dal palco del keynote Google I/O 2017 è arrivata la conferma del rilascio di questa applicazione per dispositivi iOS che funzionerà in maniera analoga all'app per smartphone Android nonostante alcune limitazioni stabilite da Apple per il suo sistema operativo. L'utilizzo dell'IA di Google sui device Apple richiederà il download di un'applicazione che inizialmente sarà esclusiva degli utenti americani.

Tramite l'app, scaricabile gratuitamente dall'App Store, gli utenti avranno la possibilità di inviare messaggi tramite iMessage, avviare un brano musicale su Spotify e molto altro. Tra le restrizioni legate al sistema operativo iOS si evidenzia l'impossibilità di associare l’Assistente Google al pulsante Home (che resterà utilizzabile per l'assistente virtuale Siri) e la possibilità di impostare una sveglia. Altra novità annunciata nel corso della conferenza dedicata agli sviluppatori è l'introduzione della compatibilità con nuove lingue: entro l'estate l'Assistente Google supporterà anche il francese, tedesco, portoghese e giapponese, la lingua italiana sarà invece supportata entro la fine dell'anno.

Con l'introduzione dell'italiano il team di Big G dovrebbe avviare anche le vendite per lo smart speaker Google Home. Ricordiamo che l'Assistente Google è stato lanciato dal colosso di Mountain View lo scorso anno sui dispositivi della linea Pixel con l'obiettivo di venir integrato in ogni tipologia di device: dagli altoparlanti per smart home ai televisori ma anche nelle automobili e in tutti gli smartphone e tablet così da facilitare le operazioni tramite l'utilizzo dei comandi vocali.