07:00

Google+: in arrivo pagine business, API e social games

Il neonato social network di casa Google è già al centro di molti rumors riguardo allo sviluppo delle sue funzioni. Scopriamo insieme le prossime novità della nuova rete social firmata da BigG.

Google+: in arrivo pagine business, API e social games.

In pochi giorni di vita il nuovo social network made in Mountain View sta riscuotendo un successo strepitoso, pur essendo ancora in fase di test. Ma in casa BigG non hanno alcuna intenzione di perdere tempo, né di implementare le funzioni del social network con la lentezza pachidermica che ha dimostrato in tal senso Facebook, a cui però va riconosciuto il merito di aver fatto da apripista per numerose innovazioni nel campo delle reti sociali. Ecco quindi che a pochissimo tempo di distanza dalla nascita di Google+, i soliti rumors bene informati ci annunciano il prossimo arrivo di tre nuove funzioni importantissime, ovvero Google Api, Google Games e le Business Pages.

Google Api

Ciò che ha contribuito alla lentezza della diffusioni di applicazioni per Facebook è stata l’iniziale riluttanza di Palo Alto a diffondere i codici sorgenti. Da questo punto di vista Google non ha intenzione di far attendere gli sviluppatori e sembra già che a breve i codici per l’Application Programming Interface vengano messi a disposizione per la creazione di programmi e applicazioni terze. Per dare l’ok è necessario però che Google+ termini il suo periodo di sviluppo, almeno per ciò che riguarda la piattaforma, prima che prendano piede client, applicazioni interne e tutto ciò che fa da corollario al social network.

Google Games

Questa volta più di rumors si parla di una scoperta fatta da Engadget, il noto sito hi-tech, all’interno del codice di Google+. Una stringa fa chiaramente riferimento a Google Games, a dimostrazione che nei meandri della programmazione alle spalle del social network è già stata prevista un’integrazione con giochi popolari come FarmVille, CityVille ecc. Ed è stata proprio Zynga, l’azienda che produce questi giochi di successo a beneficiare di un investimento da parte di Google di oltre 100 milioni di dollari nell’ottica di un’integrazione con i social games, anche se probabilmente sarà necessario attendere che la software house depositi la propria documentazione presso la SEC, nell’ottica dell’IPO di prossimo arrivo, per conoscere le prossime mosse di BigG verso questa nuova feature.

Business Pages

In fase di studio a Mountain View ci sono anche le business pages, ovvero le pagine dedicate ad aziende, marchi e tutta l’utenza non strettamente domestica. Google non ha alcuna intenzione di rinunciare al lato aziendale del suo social network, ma inevitabilmente la fase di implementazione di tutti i servizi non ha ancora raggiunto una stabilità accettabile, pertanto lo sviluppo di pagine con funzioni aggiuntive, necessarie per interagire con gli altri utenti, risulta ancora più complesso.

È sicuramente apprezzabile però il fatto che BigG abbia come priorità la realizzazione di uno dei settori più produttivi e remunerativi per il rivale Facebook, anche alla luce del fatto che nei pochi giorni di vita del social network c’è stato un vero e proprio assalto di tutto il gotha del panorama tecnologico mondiale, con i big a fare la fila per poter avere un profilo su Google+.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE