12:15

Google + sempre più forte, quasi 50mln di utenti

Il social network di BigG continua senza clamori a guadagnare terreno nei confronti del nemico Facebook, con percentuali di crescita mai viste nella storia del web.

Google + sempre più forte, quasi 50mln di utenti.

Mentre l’attenzione di tutto il mondo è stata catalizzata negli ultimi giorni dall’F8 di Facebook, durante il quale è stata presentata la nuova interfaccia TimeLine, c’è chi preferisce macinare successi dopo successi senza il canonico clamore che accompagna ogni evento di Palo Alto.

Parliamo di Google+, la piattaforma social creata da Mountain View, che dal momento del suo arrivo ha cambiato subito le carte in tavola, cominciando lentamente a rubare la scena al nemico bianco e blu. I numeri sono ancora tutti a favore di Facebook, che domina incontrastato il panorama dei social network con oltre un miliardo di iscritti, ma guardando le percentuali di crescita pubblicate da Paul Allen, c’è da scommettere che il predominio della creatura di Mark Zuckerberg sia destinato ad essere messo in crisi nel giro di poco tempo.

Secondo le stime del co-fondatore di Microsoft infatti, G+ ha raggiunto la ragguardevole cifra di 50 milioni di utenti; bruscolini, se paragonati alla cifre a nove zeri di Facebook, ma se osserviamo con attenzione il fattore temporale, la crescita di G+ non ha nulla a che vedere con quella dei suoi illustri colleghi.

Basti pensare che per raggiungere lo stesso numero di iscrizioni Facebook ha impiegato 1325 giorni, per Twitter sono stati necessari 1096 e addirittura 2354 per LinkedIn. Per Google+ solo 88 giorni, in buona parte dei quali il social network non è stato accessibile liberamente, ma inizialmente con le iscrizioni centellinate e poi solo sotto forma di invito.

Che l’attesa per l’apertura del social network fosse ampia è dimostrato da altre stime, sempre fornite da Paul Allen; se il 9 settembre gli iscritti ammontavano a quasi 29 milioni, due settimane più tardi il picco aveva raggiunto già quota 43 mln, con il 30% della crescita avvenuto in soli due giorni.

Nessuna piattaforma di nessun genere può vantare una crescita repentina di tale portata, dovuta sia all’ottima offerta di servizi (è stato G+ con Hangouts a lanciare per primo la videochiamata, che si aggiunge a tutte le altre funzioni di Google) sia per il successo che sta ottenendo tra chi non ha mai amato Facebook o ha deciso di abbandonarlo.

Quel che è certo è che l’apertura dei “cancelli” di Google + ha scatenato una vera corsa ad iscriversi al servizio e le percentuali di crescita dimostrano come G+ sia uno dei soggetti destinati a dominare nel giro di pochissimo tempo l’intero panorama dei social network.

Approfondimenti: g+, Google, Google Plus

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE