Apple sta lavorando ad un nuovo metodo per effettuare chiamate di emergenza. Dopo aver introdotto la funzione SOS su Apple Watch – elemento che ha provocato anche piccoli incidenti collaterali – l'azienda di Cupertino sta pensando di trasportare l'idea anche sul suo prodotto di punta. Integrata all'interno dell'ultima versione beta del sistema operativo iOS, la funzione consente di far partire una chiamata d'emergenza premendo cinque volte in rapida successione il pulsante per l'accensione. In questo modo il telefono chiamerà autonomamente il numero di emergenza del paese in cui ci si trova.

Quando la funzione è abilitata, gli utenti potranno quindi premere cinque volte il pulsante di accensione per chiamare i soccorsi. La funzione sfrutterà la geolocalizzazione per individuare il paese in cui ci si trova e, di conseguenza, il numero corretto da chiamare. Le chiamate di emergenza saranno disponibili in Italia, Stati Uniti, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Francia, Hong Kong, India, Giappone, Russia, Spagna e Regno Unito. Attualmente la funzione è presente su Apple Watch, dove per chiamare il numero di emergenza è necessario tenere premuto il pulsante laterale.

La funzione SOS include un breve conto alla rovescia scandito da un forte rumore di sirena: in questo modo si evitano le chiamate involontarie, che nel caso dei servizi di emergenza possono sempre causare fastidiose problematiche e allarmismi. L'iPhone ha sempre offerto la possibilità di effettuare chiamate di emergenza anche con il dispositivo bloccato, ma in questo caso la procedura diventa molto più immediata. Elemento fondamentale nel caso in cui ci si ritrovi in una situazione realmente pericolosa, dove la pressione del tasto è spesso l'unica operazione fattibile anche senza guardare lo schermo. Le tempistiche per il rilascio della funzione non sono ancora chiare; potrebbe arrivare con iOS 10.2 o, più probabilmente, in uno degli aggiornamenti successivi.