Gli ingegneri del social network Facebook stanno lavorando allo sviluppo di un'intelligenza artificiale in grado di predire il futuro. A diffondere la notizia il responsabile dell'IA di Facebook Yann LeCun che intervistato dal MIT Technology Review ha dichiarato che l'azienda di proprietà di Mark Zuckerberg è al lavoro su una nuova tecnologia che in futuro potrebbe predire una serie di eventi prima che accadano. Tutto questo sarà possibile grazie all'utilizzo di una speciale rete neurale in grado di apprendere come la mente di un essere umano.

Questa tecnologia potrebbe presto venir impiegata all'interno del social network per predire le reazioni delle persone, uno strumento utile ad esempio per prevenire eventi tragici come i suicidi in diretta streaming ma anche per episodi di bullismo o molestie. La stessa intelligenza artificiale in sviluppo su Facebook potrebbe venir utilizzata per identificare quando un utente ha fame così da permettergli di ordinare il proprio cibo preferito: "Siamo molto interessati all'idea che un sistema di apprendimento possa essere in grado di predire il futuro, presto saremo in grado di visualizzare una serie di fotogrammi di un video e l'IA potrà prevedere cosa sta per accadere. Se saremo in grado di realizzare un sistema per fare questo pensiamo che avremo la possibilità di sviluppare un sistema di apprendimento ancora più complesso".

Attualmente l'intelligenza artificiale è utilizzata dalla piattaforma blu per il riconoscimento facciale, la traduzione dei testi in tempo reale, il riconoscimento dei contenuti di una foto e molto altro ma presto potrebbe venir utilizzata per scopi ancora più complessi. A riguardo i responsabili del social network hanno recentemente annunciato una serie di novità per i server della piattaforma, nel dettaglio i server Big Basin sostituiranno i server Big Sur per migliorare la gestione dell'intelligenza artificiale. I nuovi server Big Basin, basati su GPU NVIDIA, sono in grado di gestire un sistema di apprendimento il 30% più grande rispetto alla precedente versione e possono gestire i sistemi di intelligenza artificiale al doppio della velocità rispetto il modello Big Sur.