Questa mattina la pagina Facebook "Una vita da social" ha diffuso l'allarme di una nuova truffa che in pochi giorni ha colpito centinaia di correntisti delle Poste Italiane. Come riportato dai responsabili della comunicazione social della Polizia di Stato, molti utenti in possesso di un conto Banco Posta ed una carta Postepay stanno ricevendo una comunicazione via mail che li invita a cliccare su un link per compilare un form con una serie di dati personali, utili al fine di sbloccare il conto e la carta Postepay.

Come si legge nel testo inviato nell'email truffa: "Gentile cliente, il tuo conto Banco Posta e la tua carta Postepay sono state bloccate per mancanza ricevimento dati richiesti da noi in precedenza. Per sbloccare la sua utenza segui il link sotto". Nonostante il messaggio ricevuto tramite posta elettronica riporti il logo ufficiale delle Poste italiane, la comunicazione non è originale, si tratta solo di una truffa, così come evidenziato anche dai responsabili dell'azienda: "Stiamo ricevendo migliaia di segnalazioni che abbiamo raccolto e girato alla Polizia postale affinché venga identificato chi si cela dietro all’inganno. Poste Italiane non manda comunicazioni al di fuori dell’area riservata ai clienti e non chiede online dati sensibili".

Accedendo al link riportato nell'email inviata dai truffatori, infatti, non si accederà al sito ufficiale delle Poste ma ad un portale graficamente molto simile che ha l'obiettivo di ottenere i dati sensibili degli utenti per poi accedere ai conti online. Ancora una volta quindi i responsabili della pagina "Una vita da social" consigliato a tutti gli utenti di "non cliccare sui link presenti nelle e-mail truffaldine".