Carl Gregory, 20 anni, è stato picchiato a morte da due ragazzi di 20 e 27 anni dopo una discussione nata per il gioco per smartphone Pokémon Go. A diffondere la notizia la redazione del The Sun che riporta la storia del 20enne trovato morto nel parcheggio di un centro commerciale a Broadstairs, nel Regno Unito. I due uomini, accusati di omicidio, sono stati arrestati dalle forze dell'ordine mentre i familiari della vittima si affidano ai social network per esprimere il loro dolore ed evidenziare quanto accaduto a causa di un videogioco.

A confermare che il ragazzo si trovava a giocare con Pokémon Go negli istanti che hanno preceduto la sua morte la mamma della fidanzata di Gregory che in un post sul suo profilo Facebook scrive: "Maledetti Pokémon. È stato ucciso per niente, era un bravo ragazzo". Le testate giornalistiche locali sottolineano che la morte di Car Gregory rappresenta il primo episodio di un uomo ucciso a causa di Pokémon Go nel Regno Unito.

La vicenda ha scosso tutti gli amici del ragazzo che hanno realizzato un evento commemorativo in occasione del prossima giornata di campionato di calcio Sunday League. Appresa la notizia del minuto di silenzio per ricordare Carl Gregory la madre Helen Godden ha pubblicato un post per ringraziare le tante persone che stanno scrivendo messaggi d'affetto sul profilo Facebook di Carl Gregory: "È è un bellissimo modo per ricordare mio figlio. Ringrazio tutti per le belle parole. Mio figlio è stato molto amato e ci manca molto".