Approfittando delle vacanze estive, numerosi giovani si dedicano ai lavoretti estivi, utili per pagarsi un viaggio con gli amici o magari per sostenere altre spese in programma. Negli Stati Uniti la redazione del Wall Street Journal ha trovato un ragazzo di 16 anni che durante l'estate, in pausa dalla scuola, si è messo a riparare iPhone.

Come riportato dalla fonte, il giovane di nome Grayson Shaw, ha messo da parte oltre 20.000 dollari riparando smartphone Apple. Shaw ha organizzato una vera e propria postazione di lavoro in casa con tutto il necessario per riparare i famosi melafonini del colosso di Cupertino, arrivando a riparare fino a 9 iPhone al giorno. Questo lavoro, che lo stesso liceale dice di fare per passione più che per denaro, gli ha fruttato ben 24 mila dollari.

Sulla vicenda è intervenuto anche Kyle Wiens di iFixit, noto portale che spiega come riparare i dispositivi mobile che dichiara: "È possibile trovare un giovane come Shaw in una qualsiasi scuola superiore in America", segnale che è nato un nuovo business anche per i ragazzi più giovani. Un altro ragazzo che ha intrapreso questa "carriera" è Joseph Kokenge, un 18enne americano che svela di aver abbandonato il lavoro che svolgeva nell'attività familiare quando si è reso conto di guadagnare molto di più riparando iPhone, mestiere che ha imparanto seguendo una serie di video guide pubblicate da altri utenti su YouTube. Anche in Italia da diversi anni numerosi ragazzi appassionati di tecnologia hanno iniziato a riparare iPhone ed oggi alcuni di questi hanno addirittura trasformato la loro passione in un vero e proprio lavoro a tempo pieno.