I Galaxy S7 convincono il mercato e Samsung chiude il trimestre migliore degli ultimi due anni. L'azienda sudcoreana ha pubblicato i risultati finanziari del secondo trimestre dell'anno, confermando le aspettative positive che vedono Samsung tornare a crescere grazie anche al buon feedback ricevuto dal lancio dei suoi ultimi top di gamma, i Galaxy S7 e S7 Edge. L'azienda ha registrato ricavi pari a 45,2 miliardi di dollari (+5 percento rispetto allo scorso anno) e utili pari a 7,22 miliardi di dollari (+18 percento). Nel 2015 i risultati erano stati nettamente negativi, ma il lancio del nuovo smartphone sembra aver riportato a galla la situazione finanziaria dell'azienda, che però ora deve riuscire a mantenere il trend positivo.

La divisione mobile di Samsung è la responsabile di oltre la metà del fatturato registrato nel corso dell'ultimo trimestre, che, come sottolineato anche dall'azienda sudcoreana, è in gran parte frutto delle buone vendite che hanno caratterizzato i Galaxy S7 e S7 Edge, già responsabili del positivo trimestre precedente. La versione Edge, più grande e costosa, ha costituito circa la metà delle vendite del Galaxy S7, rendendo ancora più redditizia la nuova linea di smartphone. A giovare alle casse di Samsung è anche la linea di dispositivi di fascia medio-bassa, con i quali ha aggredito anche i consumatori non interessati ai top di gamma.

Samsung si aspetta di mantenere il trend positivo anche nel corso del terzo trimestre dell'anno, continuando a puntare a vendite solide. La realtà sudcoreana dovrebbe peraltro trarre ulteriore spinta dal lancio del nuovo Galaxy Note 7, la cui presentazione avverrà il prossimo martedì 2 agosto. Per quanto riguarda le possibili specifiche tecniche, nelle ultime settimane si è diffusa la notizia secondo cui il phablet di Samsung monterà un display Super AMOLED da 5,8 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), processore Snapdragon 823, 6 GB di RAM, 32/64/128 GB di storage ed una batteria da 4.000 mAh.