Samsung è pronta a commercializzare i Galaxy Note 7 ricondizionati. A diffondere l'indiscrezione la testata giornalistica The Investor secondo cui l'azienda avvierà le vendite tra la fine del mese di maggio e le prime settimane di giugno. Questo nuovo modello di phablet Samsung dovrebbe venir chiamato Galaxy Note 7R e offrirà un design identico a quello del modello originale con l'unica differenza riguardante la batteria. Come noto, infatti, il Galaxy Note 7 è stato ritirato dal commercio a causa dei problemi alla batteria che in diversi episodi ha preso fuoco.

Per ridurre i danni ambientali derivanti dallo smaltimento delle unità difettose l'azienda coreana ha dunque pensato di vendere i dispositivi ricondizionati che monteranno batterie da 3.200 mAh anziché 3.500 mAh come sul modello originale. La batteria del Galaxy Note 7R potrebbe offrire un'autonomia minore che però evita problemi legati al surriscaldamento del dispositivo. Nessun'altra novità per quanto riguarda le caratteristiche tecniche che restano identiche a quelle del Galaxy Note 7: display Super AMOLED da 5,7 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), processore octa core Exynos 8890, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria di storage (espandibile tramite microSD), fotocamera posteriore da 12 megapixel e fotocamera frontale da 5 megapixel.

A garantire la connettività i moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC e LTE. Presenti inoltre uno scanner dell’iride, il lettore di impronte digitali e la stilo S Pen. Al momento dal team di Samsung non è giunta alcuna informazione circa la data di uscita ed il prezzo del Galaxy Note 7R che secondo alcuni rumor potrebbe arrivare nei negozi con uno sconto del 50% rispetto al Galaxy Note 7.