10:21

Steve Ballmer annuncia i cambiamenti in arrivo

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, ha segnalato, attraverso un “memo” una vasta gamma di modifiche nel modo in cui i dipendenti saranno valutati e compensati per elargire loro più denaro nelle loro buste paga

Steve Ballmer annuncia i cambiamenti in arrivo.

Steve Ballmer, CEO di Microsoft, nella mattinata del 21 aprile ha segnalato, attraverso un “memo”  una vasta gamma di modifiche nel modo in cui i dipendenti saranno valutati e compensati per elargire loro più denaro rispetto alla base della loro busta paga. Alla base della decisione di questa proficua iniziativa per i dipendenti Microsoft, si pone l’ampia considerazione che la Microsoft ha verso il suo staff, anzi secondo il suo CEO: “La nostra capacità di offrire grande valore ai nostri miliardi di clienti è guidato dalle idee e le passioni dei nostri dipendenti”.

Ma questa sua opinione e questi cambiamenti, Ballmer di certo non li tiene nascosti ai dipendenti, infatti scrive loro in una e-mail: “These changes represent the most significant investment in overall compensation we have ever made.”

Il CEO di Microsoft  spiega tali novità in questo modo: “We are making this change so all employees see a clear, simple, and predictable link between their performance, their rating, and their compensation. Each rating at each level will now have set compensation tied to the rating… Ratings will be a simple 1-5 system with relative performance being assessed across common peer groups.”

Ballmer inoltre aggiunge: “We are increasing our investment in compensation across the board … For all employees, we will have merit increase opportunities aligned with local market dynamics and performance rating”.

Infine, specifica che il compenso dei dirigenti senior sarà fortemente legato alle prestazioni finanziarie della società, comunque sia: “We are increasing funding for our bonus and stock awards so we can deliver 100% or more of target bonus and stock awards to 80% of our eligible employees. The additional funding ensures our approach continues to support higher payouts to top performers.”

Questa è anche una tattica per mantenere e reclutare impiegati talentuosi ed insostituibili, evitando che siano “ammaliati” da proposte lavorative più allettanti da parte di società rivali nel settore della tecnologia, in primis Google e Facebook. Tale strategia non è però nuova nel settore tech infatti secondo rumors, sembrerebbe che anche Google abbia pagato due suoi migliori product manager per evitare che passassero a Twitter, ma che siano anche aumentati i costi per impiegato nell’azienda di Mountain View per trattenerli ad essa.

Approfondimenti: Microsoft, steve ballmer

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE