A partire dal 15 giugno 2017 tutti gli utenti dei paesi dell'Unione Europea avranno la possibilità di effettuare chiamate, inviare messaggi e navigare su internet senza pagare il sovrapprezzo roaming in Europa. Tuttavia bisogna evidenziare che la normativa europea consente agli operatori telefonici di stabilire un limite alla quantità di traffico roaming, limite che la maggior parte degli operatori non specificano, segnalando che applicheranno i limiti solo se noteranno un utilizzo anomalo da parte dell'utente. Al momento l'unico operatore a indicare nel dettaglio i limiti di roaming è stata Fastweb Mobile che offre fino a 500 minuti di chiamate e 1 GB di traffico dati.

Per tutti gli altri operatori non sono posti limiti specifici, gli utenti verranno avvisati qualora dovessero verificarsi abusi o comunque usi eccessivi del servizio. Inoltre si evidenzia che il roaming gratuito è garantito solo sul traffico incluso nella propria offerta e non su quello di eventuali opzioni extra che vengono applicati al proprio piano tariffario. Al momento l'unico operatore a non offrire pacchetti di traffico in roaming è Lycamobile che propone solo tariffe a consumo quando si viaggia all'estero, allo stesso prezzo di quando ci si trova in Italia: 9 cent al minuto verso i fissi, 19 verso i mobili, 18 cent ogni MB.

Tra i primi operatori mobili virtuali ad aver annunciato l'adozione della normativa europea CoopVoce e PosteMobile, nessuna informazione sugli altri operatori che avranno la possibilità di richiedere una proroga di dodici mesi prima di adeguarsi alla normativa. Ecco invece la situazione dei principali operatori telefonici italiani.

Wind 3.

Il gruppo Wind 3 è stato il primo ad eliminare il roaming in Europa, già dal mese di maggio i due operatori telefonici offrono la possibilità di viaggiare nei paesi europei senza preoccuparsi dei costi extra. Inoltre a partire dal primo giugno ha annunciato una serie di tariffe dedicate per chi necessità di soluzioni ad-hoc per quando si trova all'estero: "La strategia di Wind Tre è quella di focalizzarsi su offerte valide nei Paesi extra UE per rispondere in maniera sempre più mirata alle esigenze dei clienti. In tal senso, già dal primo giugno, il portafoglio business si arricchisce di nuove opzioni roaming. ‘Mondò è l'offerta pensata per chi viaggia occasionalmente all'estero, con durata settimanale, valida in tutto il mondo. "Top Mondo": è l'offerta pensata per chi viaggia nelle destinazioni TOP, con durata mensile e rinnovo automatico, valida in 42 Paesi del mondo".

Tim.

Tim invece ha annunciato l'offerta Viaggio Pass che al prezzo di 10 euro offre per 10 giorni dal primo utilizzo all'estero, 10 GB di traffico dati in 4G, 500 minuti e 500 SMS in tutta Europa (compresi Paesi extra UE) e negli USA a 20 euro ogni quattro settimane. Resta disponibile inoltre l'offerta Viaggio Pass Mondo che per 10 giorni dal primo utilizzo, offre 100 minuti, 100 SMS e 500 Megabyte di internet al costo di 30 Euro. Infine si ricorda l'opzione Tim Special Unlimited che con 40 euro mette a disposizione minuti e SMS illimitati sul territorio nazionale di cui 3000 utilizzabili anche in Europa e USA e 6 GB per navigare in Italia, nei Paesi europei e negli Stati Uniti.

Vodafone.

Concludiamo con Vodafone Italia che con i piani Red offre chiamate, SMS e Giga inclusi anche all'estero. Inoltre dal 15 giugno estende il roaming gratuito anche nelle altre offerte per i Paesi dell'Unione europea. Per i Paesi non inclusi nel Regolamento UE o Extra UE restano attive le tariffe Smart Passport.