12:38

TimeLine, la guida completa al nuovo profilo di Facebook

Ecco una semplice ma dettagliata guida per scoprire tutti i trucchi e le novità più interessanti della nuova interfaccia di Facebook.

TimeLine, la guida completa al nuovo profilo di Facebook.

Pochi giorni fa Facebook ha introdotto TimeLine, una veste grafica completamente rinnovata che stravolge parzialmente l’uso del popolare social network rispetto a come eravamo abituati. Per districarsi tra le tante novità della nuova interfaccia, ecco una guida dettagliata per conoscere tutti i trucchi e le innovazioni della nuova versione della piattaforma di Palo Alto.

Innanzitutto va chiarito che la maggior parte delle modifiche sono state apportate ai profili personali. L’utilizzo quindi della Home e delle Fan Pages risulta al momento pressoché identico, a parte qualche piccola modifica di cui vi abbiamo parlato in un precedente articolo. Chiarito questo punto, occorre ovviamente attivare TimeLine;Nulla di più semplice, è sufficiente andare su questo link (dopo il login su Facebook) e cliccare sul pulsante “Ottieni il diario”.

Ora che TimeLine è attivato, scopriamo insieme la sua composizione.

Copertina

La prima cosa che salta agli occhi è una finestra grande che appare in testa alla pagina.

Oltre alla tradizionale foto profilo infatti (il cui funzionamento non è cambiato), il nuovo Facebook prevede una grande immagine, chiamata Copertina, che è possibile inserire e cambiare come una qualsiasi altra foto; un piccolo consiglio può essere quello di non utilizzare immagini già caricate sul profilo, in quanto la codifica di memorizzazione di Facebook riduce drasticamente la qualità delle foto pubblicate, e la Copertina, essendo di dimensioni maggiori, potrebbe risentirne in termini di risoluzione. Meglio quindi caricare una foto ex novo dal computer, in modo tale da avere una immagine più definita e di qualità adeguata.

Info

Immediatamente sotto la Copertina, sulla sinistra, troviamo la tabella con le informazioni personali, le stesse che nell’interfaccia precedente erano presenti appena dopo il nome in cima al profilo (professione, luogo di residenza, studi e così via).

La tab contiene anche un link “Informazioni” che rimanda alla pagina completa, anch’essa rinnovata, dove sono raccolti tutti i dati personali che abbiamo deciso di condividere.

Contenuti in primo piano

Accanto alla tabella delle informazioni troviamo quattro tipi di contenuti messi in primo piano: Amici, Foto, Mi piace e Note.

L’utilizzo di queste funzioni risulta già familiare agli utenti di Facebook e non ci sono grandi modifiche da segnalare. Quando visitiamo il profilo di un nostro amico, sulla finestra relativa alle amicizie un piccolo riquadro ci informa sul numero dei contatti in comune, le cui foto profilo andranno a comporre l’immagine della finestra.

La finestra accanto è dedicata invece alle foto, e anche se la relativa pagina è stata leggermente modificata la distribuzione delle immagini è più o meno simile alla vecchia versione, salvo il fatto di poter gestire la privacy degli album in maniera più rapida, cliccando sul pulsante a forma di asterisco.

La terza finestra invece porta alla pagina dei Likes, ovvero la lista di tutto ciò che “ci piace”; i film, la musica, i programmi tv, le persone che ci ispirano e tutti gli altri interessi. Le pagine invece a cui abbiamo assegnato i Likes veri e propri sono riportate più in basso e suddivise per anni.

Stesso discorso per la quarta finestra, dove sono invece riportate le note pubblicate dall’utente. Un piccolo pulsante sulla estrema destra poi consente di mostrare altri riquadri, tra cui l’elenco delle persone che ricevono gli aggiornamenti, la finestra con le mappe per rivedere le geolocalizzazioni dei post precedenti (se attivate) ed eventualmente altre applicazioni che abbiamo collegato con il nostro profilo di Facebook, come Spotify, per visualizzare quali sono le canzoni ascoltate più frequentemente dall’utente.

Se stiamo visitando la pagina di un nostro amico, sopra le quattro finestre ci appare anche un pulsante di interazione con il profilo, grazie al quale è possibile vedere i dettagli dell’amicizia, inviare un poke, rimuovere o segnalare il profilo.

Strumenti per i post

Terminato lo studio sulla “testata” del nuovo profilo, passiamo ora al cuore di TimeLine. Iniziamo con la finestra per postare, il cui funzionamento è molto simile alle vecchie versioni del social network ma con qualche piccola funzione in più. Oltre a poter pubblicare i soliti link, testi e foto (il tutto sempre con la possibilità di aggiungere il geotag) adesso è possibile inserire post “a tema”, cioè caratterizzati da una delle cinque nuove categorie previste: Lavoro e Formazione, Familiari e Relazioni, Living, Salute e Benessere e Milestones and Experinces.

I primi due campi sono già noti agli utenti di Facebook, l’unica differenza con il passato è che per modificare il proprio status sentimentale o la situazione lavorativa non sarà più necessario editare la nostra pagina di informazioni personali, basterà solo postare aggiungendo la categoria interessata e i nostri dati saranno immediatamente modificati. Stesso discorso vale anche per gli altri 3 campi, nei quali potremo aggiornare rispettivamente eventuali operazioni o interventi chirurgici (Salute e Benessere), le nostre esperienze con lingue e Paesi stranieri (Milestones) oppure darci semplicemente ad un racconto in forma libera (Living).

Attività recenti

Tutte le operazioni che abbiamo svolto negli ultimi giorni su Facebook appaiono invece in alto a destra nella TimeLine, dove sono visualizzati gli ultimi Likes assegnati, i commenti fatti, le ultime canzoni ascoltate con Spotify e tutte gli altri aggiornamenti (ad esclusione di post e fotografice, che appaiono invece più in basso)

TimeLine

Eccoci giunti finalmente alla famosa TimeLine, una specie di diario che segue una precisa linea cronologica, con i post ordinati ovviamente partendo dal più recente. Gli aggiornamenti di status appaiono in maniera simmetrica, alternati a destra e a sinistra rispetto alla linea temporale e una piccola freccia ci indica la loro collocazione cronologica, sempre in riferimento alla TimeLine.

Grazie a questa nuova interfaccia, andare a rivedere i post del passato, che si tratti del nostro profilo o di quello dei nostri amici, è molto più semplice. Non è necessario infatti scorrere l’intera pagina per ritornare ad una certa data, ma è sufficiente selezionare il periodo interessato sulla piccola tabella in alto a destra ed arriveremo subito ai post desiderati.

Oltre alla consultazione, anche la pubblicazione dei post può seguire la logica temporale. La TimeLine infatti ha origine dal nostro anno di nascita e non solo quindi dal momento in cui abbiamo effettuato l’iscrizione a Facebook e ai messaggi o alle foto che pubblichiamo possiamo assegnare una data particolare (di default è quella corrente) per collocarli come vogliamo nella linea temporale. Se ad esempio vogliamo postare una foto di quando eravamo bambini è possibile assegnargli la data (perlomeno orientativa) in cui l’immagine è stata scattata. Facebook la collocherà automaticamente nella TimeLine e chi visualizzerò il nostro profilo potrà vedere la nostra storia passata anche precedente all’iscrizione al social network.

Privacy

Una cosa molto importante riguarda i post passati, ovvero quelli pubblicati con la vecchia versione di Facebook. Oltre ai nuovi aggiornamenti anche quelli vecchi saranno modificabili, potendo ad esempio cambiare le impostazioni di visualizzazione di un determinato post, aggiungere il “luogo” e così via.

La questione della privacy infatti, ora che è più semplice visualizzare contenuti magari vecchi di anni, diventa un fattore cruciale ed è importante controllare sempre quale sia il livello di condivisione dei nostri contenuti, sia quelli attuali che quelli passati di cui magari avevamo perso memoria.

Bene, ora TimeLine non ha più segreti per voi e siete pronti per una nuova avventura sul vostro social network preferito!

Approfondimenti: timeline

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE