Bonnie Kalanick, madre 71enne del fondatore e CEO di Uber Travis Kalanick, ha perso la vita in un incidente in barca avvenuto sul lago Pine Flat, nella contea di Fresno. La donna si trovava sulla barca insieme a Donald Kalanick, marito 78enne sopravvissuto a quella che l'azienda ha definito una "tragedia impensabile". La barca della coppia ha colpito improvvisamente una roccia ed è affondata. All'arrivo della polizia, avvenuto intorno alle 5 del pomeriggio dello scorso sabato, i due anziani si trovavano sulla spiaggia: la donna era morta, il marito ferito lievemente.

Il padre, ricoverato immediatamente in ospedale, non è in pericolo di vita, mentre la donna non è sopravvissuta all'incidente e il suo corpo sarà ora sottoposto ad autopsia. "Travis era incredibilmente vicino ai suoi genitori" si legge in una nota inviata dall'azienda fondata nel 2009 proprio da Kalanick. Oggi Uber è una multinazionale operativa in molti paesi del mondo e il cui valore ha raggiunto i 70 miliardi di dollari. La coppia di genitori abitava a Northridge, un quartiere di Los Angeles, e amava andare in barca.

"Bonnie era molto dolce e simpatica, con un sorriso contagioso e un comportamento piacevole" racconta Kara Swisher, giornalista di Vanity Fair che diversi anni fa ha intervistato la donna. "Era molto orgogliosa di suo figlio, continuava a mostrarmi ritagli di giornale che parlavano di lui come solo una madre amorevole farebbe. Lei e suo marito sono stati estremamente accoglienti".