Con l'avvicinarsi delle elezioni presidenziali francesi che si terranno il prossimo 23 aprile, i candidati stanno ultimando le campagne elettorali cercando di assicurarsi gli ultimi voti degli elettori ancora indecisi. In questo delicato momento, la proposta più bizzarra è arrivata da Jean-Luc Mélenchon, il leader della sinistra alternativa, che la scorsa settimana ha utilizzato una serie di illusioni ottiche per apparire in sette città francesi in contemporanea. Di fatto, quindi, davanti ai suoi sostenitori riuniti in sei città Mélenchon è apparso sotto forma di ologrammi che hanno ripetuto il discorso del candidato.

Come riporta Le Parisien, Mélenchon ha utilizzato una tecnica chiamata "Fantasma di Pepper", cioè una pratica utilizzata nel teatro e in molti trucchi magici in grado di mostrare una figura simile ad uno spettro oppure, appunto, ad un ologramma. In realtà si tratta di una proiezione bidimensionale e non di un vero e proprio ologramma in 3D, ma sul palco di una conferenza come quella del leader di sinistra l'effetto è estremamente realistico. La stessa tecnica era stata utilizzata nel 2012 durante il festival musicale Coachella, dove il rapper Tupac era stato fatto "resuscitare" proprio utilizzando la tecnica del Fantasma di Pepper.

Utilizzando lo stesso approccio, Mélenchon è riuscito a trasmettere il suo discorso da Dijon ad altre sei città, dove è apparso il suo ologramma: Monpellier, Nantes, Grenoble, Clermont-Ferrand, Nancy e Le Port. L'utilizzo della tecnica non è peraltro inedita anche per lo stesso candidato: a febbraio Mélenchon aveva già utilizzato un suo ologramma per trasmettere nella periferia di Parigi un messaggio registrato a Lione in occasione dell'avvio della sua campagna elettorale.