Non ci si stanca mai di osservare le incredibili immagini in arrivo dalla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale in orbita attorno alla Terra. Ma non sarebbe ancora meglio poterla visitare in prima persona? Quello che a molti è sempre sembrato un sogno irrealizzabile, da oggi è invece possibile. Come? Ovviamente in realtà virtuale. Mission: ISS è una nuova esperienza in VR disponibile per Oculus Rift, il visore per la realtà virtuale di Facebook, che immerge gli utenti all'interno delle anguste stanze che caratterizzano la stazione orbitante. Prodotta da Magnopus, l'esperienza è stata sviluppata in collaborazione con la NASA.

Quello proposto da Mission: ISS non è un videogioco, ma, anzi, vuole essere un'esperienza il più realistica possibile da vivere all'interno degli spazi della Stazione Spaziale: assenza di peso, movimenti, missioni esterne e persino la fase di esercizio fisico ricalcano quelle realmente attuate dagli astronauti nello spazio. Per muoversi si possono infatti sfruttare gli Oculus Touch – i sensori di movimento da tenere in mano – per aggrapparsi alle sporgenze e spingersi in giro per la stazione, anche verso luoghi familiari come il piccolo Pod d'osservazione dal quale è possibile guardare la Terra.

Ad oggi Mission: ISS è sicuramente l'esperienza virtuale più realistica basata sulla vita all'interno della Stazione Spaziale Internazionale, un ottimo elemento visto che difficilmente molti di noi potranno fluttuare all'interno dei corridoi della vera ISS. Se possedete un Oculus, quindi, nulla vi frena dal diventare per pochi minuti degli astronauti: l'esperienza è disponibile gratuitamente all'interno del negozio virtuale del visore. Nel caso decidiate di avventurarvi nello spazio, però, ricordatevi di farlo da seduti: sfrecciare all'interno di ambienti a gravità zero stando in piedi (nella vita reale) potrebbe portare a perdite di equilibrio e brutte cadute.