facebook-google-yahoo1

In un articolo di questo pomeriggio abbiamo parlato del cambio delle politiche di Facebook in materia di privacy ma, a quanto pare, il social network di Mark Zuckerberg non è l'unico che in questi giorni si è reso protagonista di importanti novità. Anche Yahoo, infatti, ha deciso di assumere un atteggiamento molto più aperto nei confronti della concorrenza, evitando di obbligare gli utenti a creare un profilo Yahoo o di collegare un account Facebook o Google ad uno Yahoo precedentemente esistente.

Questa mossa si aggiunge a quelle già compiute in questa direzione dalla compagnia negli ultimi mesi: di recente Yahoo ha permesso agli utenti di collegarsi a Flickr usando gli OpenID di Google e ha consentito il collegamento a Facebook attraverso Facebook Connect. Quello che Yahoo ha scelto di offrire adesso, però, è sostanzialmente diverso da quanto illustrato finora: non si tratterà, infatti, di una semplice condivisione dei dati sulla bacheca del proprio profilo, ma di una sostituzione vera  e propria del form di autenticazione tipico dei siti Yahoo.

Gli utenti potranno facilmente fare uso di tutte le varie funzionalità e dei servizi di Yahoo, come condividere articoli o postare commenti, accedendo direttamente dagli account Facebook o Google senza che siano necessarie ulteriori registrazioni. In realtà, un account Yahoo viene creato comunque, ma solo in background, cosa che risparmierà non pochi fastidi agli utenti. Una strada, questa, imboccata negli ultimi mesi da diversi siti internet che puntano a far risparmiare tempo prezioso ai propri utenti. E magari a raccogliere qualche informazione personale in più in modo poco trasparente.

Ma, per questa volta, preferiamo pensare che non vogliano farlo in malafede…

Articolo a cura di
Aggiungi un commento!