Gli access point sono degli ottimi dispositivi di rete che, una volta collegati al router tramite cavo LAN, permettono di estendere la connessione internet a tutte le stanze della casa. Molto spesso accade infatti che il router del provider internet non sia abbastanza potente e non riesca a coprire in maniera ottimale l'intera casa o comunque non riesca a reggere più dispositivi connessi contemporaneamente (tablet, smartphone, computer, smart tv ecc.).
Quando si verifica una problematica di questo tipo un access point wifi è la soluzione ideale in quanto permette di creare una nuova linea wireless e potenziare il segnale internet.
Gli access point, inoltre, permettono di creare linee wifi partendo da reti cablate, una funzione molto utile nel caso in cui il proprio modem non supporti le connessioni wireless.
Infine questi dispositivi permettono anche di andare a creare delle connessioni wifi con nome e chiave d'accesso differenti. Questo è utile nel caso non vogliate far accedere gli ospiti alla vostra rete LAN personale.

Essendo degli apparecchi così utili e diffusi è naturale che online siano disponibili tantissimi modelli differenti i quali presentano a loro volta caratteristiche ben definite. In questa guida abbiamo raccolto i migliori access point presenti sul mercato tenendo conto delle caratteristiche come la tipologia, la classe wifi, la crittografia WPA/WPA 2 e il numero di antenne e porte. Abbiamo tenuto conto anche del montaggio, del numero di client collegabili contemporaneamente, del multi SSID e della banda di frequenza tra 2.4GHz e 5GHz andando a definire anche gli access point dual band.

In più ci siamo soffermati su una serie di consigli utili per scegliere adeguatamente il proprio dispositivo di rete chiarendo in maniera particolare la differenza tra access point e repeater wifi.

Cos'è un access point?

Prima di proseguire con la lista dei migliori access point è bene soffermarsi un attimo su cosa siano nello specifico questi dispositivi. Un access point è un dispositivo in rete il quale, una volta collegato alla rete cablata, permette di avere dei punti di accesso wireless ai quali collegare i propri apparecchi elettronici come smartphone, tablet, smart tv e computer. In poche parole se avete un router principale e collegate il vostro access point ethernet attraverso l'apposito cavo, potrete ottenere una linea wifi nelle stanze della vostra casa dove la connessione non arriva.

Questo particolare dispositivo è utilissimo sopratutto nel caso in cui il router del vostro provider non sia predisposto di suo alla connessione wireless. Esistono infatti dei router che includono, di base, un access point senza che ci sia bisogno di collegarne uno esterno. In alcuni casi però questo non è sufficientemente potente da coprire tutte le stanze.

A tal proposito è importante chiarire anche che esiste una differenza sostanziale tra access point e un ripetitore wifi. Un ripetitore infatti svolge semplicemente la funzione di potenziare il segnale wireless captando quello già presente e replicandolo in un altro ambiente.

I migliori access point 2021

Dopo aver chiarito cos'è un access point è giunto il momento di andare a vedere quali siano i prodotti più affidabili. Come detto, in questa guida abbiamo raccolto i migliori access point 2021 in modo da aiutarvi a scegliere il modello perfetto per le vostre esigenze.

Access Point TP-Link TL-WA801ND

Il primo modello che andremo a scoprire è questo access point TP-Link TL-WA801ND di sicuro tra i migliori. Parliamo di un modello davvero semplice da configurare e che permette di estendere il segnale wifi anche in ambienti particolarmente grandi.

Si tratta di un access point POE che può essere alimentato da un cavo LAN fino a una distanza massima di 30 metri. Presenta due antenne completamente rimovibili nel caso se ne vogliano montare di più potenti. Un aspetto senza dubbio interessante è il fatto che supporti il wifi multimedia (WMM) il quale garantisce un'ottima qualità del VoiP e dello streaming.
Il prezzo è davvero accessibile.

Consigliato: Per chi cerca una soluzione economica con un buon rapporto qualità/prezzo.

Point access ZyXEL NBG6515

Il secondo prodotto che andiamo a vedere è questo Point access ZyXEL NBG6515. In questo caso parliamo di un access point 300Mbps ovvero un dispositivo in grado di trasferire fino ad un massimo di 300 Megabyte al secondo sulla rete wireless.

Nello specifico presenta 4 porte ethernet che permettono di collegare, attraverso cavo LAN, ben 4 dispositivi diversi. Le antenne alte garantiscono una buona propagazione del segnale wireless e, in più, sono rimovibili per integrare antenne più potenti. Il rapporto qualità/prezzo di questo prodotto è davvero interessante e lo rende uno dei migliori da scegliere.

Consigliato: Per chi necessita di un buon numero di porte ethernet.

Access point Mesh Tenda Nova

Se siete alla ricerca di un prodotto completo, che offra delle funzionalità aggiuntive, questo access point Mesh Tenda Nova potrebbe fare proprio al caso vostro. In particolare il prodotto è acquistabile in singolo o in una rete di dispositivi in grado di portare al meglio il wifi nella vostra abitazione.

Grazie alla tecnologia Mesh infatti, un solo dispositivo fungerà da access point collegandosi al vostro router, mentre tutti gli altri si linkeranno tra loro in modo da garantirvi una buona ricezione wifi in ogni stanza. I vari moduli sono in grado di coprire tranquillamente una superficie fino a 200 mq con la soluzione da due moduli e fino a 300 mq con quella da tre senza interruzioni o cali di connessione.
La configurazione è davvero molto semplice grazie all'app di Tenda.

Questo dispositivo è ideale per scaricare contenuti, guardare film in risoluzione 4k, videochiamare, videogiocare e navigare in maniera fluida.

Consigliato: Per chi necessita di più punti di accesso per la rete wireless.

Access point Netgear WAC104-100PES

Tra i dispositivi di rete più potenti abbiamo senza dubbio questo access point Netgear WAC104-100PES. Il prodotto infatti garantisce l'erogazione di una linea wireless fino a 1200Mbps proponendo addirittura un'altra versione fino a 2000 Mbps.

Sul retro sono disponibili ben 4 porte ethernet per poter collegare altrettanti cavi LAN. L'installazione e la configurazione risultano davvero molto semplici grazie al software Netgear preinstallato, giudicato intuitivo e adatto anche a chi non è particolarmente pratico con questi dispositivi.
Un aspetto interessante è quello relativo i client, ovvero i dispositivi collegabili tramite wifi. Questo apparecchio permette infatti di collegare fino a 128 client contemporaneamente, un numero difficilmente raggiungibile da altri prodotti.

Consigliato: Per chi cerca un modello con una banda di frequenza elevata.

Access point professionale TP-Link EAP225

Proseguiamo con questo access point professionale TP-Link EAP225 di ultima generazione. In particolare parliamo di un modello di access point con fissaggio a muro, ideale per ingombrare poco e offrire al contempo ottime prestazioni.

Di sicuro si tratta di uno dei modelli più moderni ed efficienti utile per formare una rete wireless unificata nella propria abitazione. Grazie al software di controllo EAP è infatti possibile andare a gestire con facilità fino a centinaia di punti di accesso senza alcun problema. I vari access point installati saranno poi in grado di riconoscere la vostra vicinanza ad un determinato dispositivo permettendovi di passare, in maniera del tutto automatica, al punto di accesso più vicino.

Parliamo di dispositivi di piccole dimensioni facilmente installabili e alimentabili sia in Standard POE che con l'apposito alimentatore.

Consigliato: Per chi necessita di un sistema di connessione intelligente.

Ubiquiti Networks UAP-AC-LR

Tra i migliori prodotti non poteva mancare questo Ubiquiti Networks UAP-AC-LR considerato ideale per prestazioni e facilità di utilizzo. In particolare questo trasmettitore wifi è perfetto per andare a costituire una rete wireless performante all'interno della propria abitazione.

Dal punto di vista della configurazione risulta incredibilmente semplice: una volta configurato il primo modulo anche gli altri si auto-configureranno in modo da avere l'intera rete domestica pronta all'uso. L'alimentazione avviene tramite POE grazie a un alimentatore incluso nella confezione del prodotto. Questo modello è ideale per creare una rete wifi per gli ospiti in modo tale che non debbano accedere alla vostra rete locale LAN.

Le dimensioni sono 17,6 x 17,6 x 4,3 cm e include un pratico supporto per il montaggio con fissaggio a parete.

Consigliato: Per chi cerca un dispositivo semplice da configurare

Access point esterno TP-LINK EAP110-OUTDOOR

Concludiamo la lista con questo access point esterno TP-LINK EAP110-OUTDOOR ideale per estendere il segnale wifi anche all'esterno. Questo modello infatti possiede la protezione IP 65 la quale indica una resistenza totale all'acqua e alla polvere, rendendolo ideale anche per ambienti al di fuori delle mura domestiche.

Questo access point esterno omnidirezionale presenta due antenne regolabili ed eventualmente smontabili per sostituirle con estensioni più potenti. Anche in questo caso si parla di un access point POE il quale è alimentabile tramite l'apposito caricatore incluso nella confezione. La copertura è fino a 200 metri dal dispositivo con una potenza di 300 Mbps.
Per quanto ci riguarda uno dei migliori prodotti nel rapporto qualità/prezzo.

Consigliato: Per chi cerca un dispositivo da installare all'esterno.

Come scegliere un access point

Dopo aver visto quelli che sono ritenuti i migliori access point è bene comprendere anche quali caratteristiche deve presentare un dispositivo di rete per essere ritenuto valido. Probabilmente vi sarà capitato di leggere numeri, sigle e indicazioni che non vi sono del tutto chiare, soprattutto se non siete del settore, ed è bene approfondire ogni singolo punto per comprendere, fino in fondo, come scegliere il miglior access point wireless in base alle vostre esigenze.

Tipologia

Partiamo con il primo fattore da considerare ovvero la tipologia di access point. Non tutti i dispositivi in rete infatti sono uguali ma, anzi, molto spesso presentano delle differenze di base abbastanza marcate. Nello specifico possiamo imbatterci in:

  • Access Point POE: La sigla POE sta ad indicare l'alimentazione del vostro punto di accesso. In particolare POE sta per Power Over Ethernet e significa che il dispositivo si alimenterà proprio tramite la linea ethernet. Il cavo di collegamento tra il router e l'access point non avrà quindi solo il compito di instradare il traffico ma anche di caricare il dispositivo.
  • Access Point AC o Access Point dual band: Se siete interessati a questi dispositivi, vi sarete di sicuro imbattuti nel termine access point dual band. Questi infatti sono tra i più ricercati in quanto, grazie al protocollo AC, utilizzano la combinazione di due bande di frequenze, ovvero 2.4GHz e 5GHz. Il risultato è una velocità di download e upload decisamente più elevata rispetto ad altri prodotti.
  • Access Point USB: Questi sono in assoluto gli access point più piccoli, indiscreti e portatili di tutti. Grazie ad una semplice porta USB, infatti, possono generare una rete senza fili una volta collegati ad un computer. Sono particolarmente utili per chi ha bisogno di una soluzione al volo e non si trova a casa o in ufficio. Se cerchi una soluzione per avere la connessione sempre a tua disposizione prova anche a dare un'occhiata alla nostra guida sulle migliori chiavette internet usb e wifi.
  • Access Point da esterno: Come abbiamo visto, nello specifico, con l'ultimo prodotto della lista, esistono dei particolari access point utilizzabili anche all'esterno. Questi sono incredibilmente resistenti alle intemperie anche se, in ogni caso, si raccomanda di installarli in luoghi che prevedano un minimo di riparo.

Modalità di funzionamento

Altro punto importante riguarda la modalità di funzionamento del vostro punto di accesso. In base a questa infatti potrete gestire al meglio la vostra rete wireless domestica soddisfacendo le esigenze di connettività dell'abitazione.
Le modalità possono variare tra:

  • Root: Questa modalità, definita anche AP, è quella standard degli access point. Come detto in apertura in questa modalità basta connettere un router al punto d'accesso per ottenere una linea wifi da poter utilizzare.
  • Repeater: In questa modalità il vostro access point fungerà semplicemente da ripetitore. Questo vuol dire che, se avete già una linea wifi e questa non è abbastanza potente, potete ampliare la copertura. A tal proposito c'è da dire che esistono anche dei dispositivi appositi chiamati repeater wifi o range extender i quali svolgono esclusivamente la funzione di aumentare il segnale wifi.
  • Bridge: Con la modalità Bridge, l'access point funge letteralmente da ponte per collegare due o più access point tra di loro. Questo tipo di collegamento viene definito point to point o multipoint.
  • Client: In modalità client il vostro access point diventa per l'appunto un client. In questo modo potrete collegare, tramite cavo, i dispositivi che non sono muniti di una connessione wifi in modo da poter utilizzare la linea internet.
  • WDS (Wireless Distribution System): Infine c'è la WDS tramite la quale un punto di accesso può collegarsi ad altri point senza necessariamente essere collegato con un cavo LAN ma semplicemente sfruttando il wifi.

Banda di frequenza

La banda di frequenza è un altro ottimo fattore di valutazione. Generalmente, come abbiamo visto anche nel paragrafo dedicato alle tipologie di access point, questi dispositivi agiscono sfruttando una sola banda di frequenza che può variare tra la 2.4GHz e la 5GHz, fatta eccezione per gli access point dual band che sfruttano una combinazione di queste ultime.

La sostanziale differenza tra le due bande è che quella a 5GHz presenta un raggio d'azione ridotto anche se, rispetto all'altra, garantisce meno interferenze.

Classe wifi

Anche la classe wifi è un fattore di cui tener conto. Da quest'ultima infatti dipenderà il limite massimo, espresso in Gbps, di dati trasferiti al secondo e la potenza del segnale.

La wifi classe b (802.11b) ha un limite massimo di 11 Mbps, la wifi classe g (802.11g) di 54 Mbps, la wifi classe n (802.11n) un limite massimo di 300 o 450 Mbps mentre la wifi ac (802.11ac) ha un limite di 1.3Gbps (1.331 Mbps).
Importante specificare che la wifi ac non è sfruttabile dagli access point banda singola ma solo dai dual band.

Tecnologia MU-MIMO

Il termine MU-MIMO sta letteralmente per Multiple User, Multiple Input, Multiple Output e permette, per l'appunto, di gestire le richieste di più dispositivi contemporaneamente. I punti di accesso, infatti, generalmente gestiscono le richieste di un singolo client per volta, ricevendo i dati, rispondendo e attendendo a loro volta una risposta prima di passare al client successivo. Gli access point muniti di questa tecnologia invece sono in grado di gestire la comunicazione in contemporanea ottimizzando le performance dell'intera rete.

Numero massimo di client

In relazione al punto precedente è importante anche verificare quale sia il numero massimo di client supportato dal nostro dispositivo. In poche parole da questo valore dipenderà il numero di apparecchi come smart tv, tablet, cellulari o computer collegabili alla stessa rete wifi domestica.

Porte

Le porte sono un punto importantissimo del vostro access point ethernet in quanto indicano il punto nel quale quest'ultimo sarà collegato tramite cavo LAN al router. Le porte possono essere di due tipi ovvero Fast Ethernet con una velocità di trasmissione massima fino a 100Mbps o Gigabit Ethernet con una velocità massima di 1000Mbps.

Antenne

Allo stesso modo le antenne sono fondamentali affinché la qualità del segnale wifi sia ottimale. Esistono modelli con antenne interne ed esterne o ancora modelli con antenne omnidirezionabili e smontabili per essere sostituite con altri dispositivi più potenti.

Crittografia WPA/WPA 2

La crittografia WPA/WPA 2 è il metodo più efficace per proteggere la propria linea internet domestica. Si tratta di un sistema che protegge la linea da eventuali intrusioni esterne non autorizzate ed è comunque prevista dalla maggior parte dei router e access point moderni.

Sistemi MESH

I sistemi MESH cono degli ottimi metodi per creare delle reti unificate che coprano grandi spazi. La tecnologia mesh networking infatti permette di collegare vari moduli tra di loro in maniera tale da estendere la linea wireless in maniera rapida e semplice. Ideale per access point di grandi abitazioni o uffici.

Montaggio

Anche il montaggio rappresenta un fattore chiave. Esistono infatti alcuni access point che necessitano di un tavolino o comunque di un punto di appoggio e altri che sono installabili tramite montaggio a parete. Naturalmente questo è un aspetto da tener conto in base allo spazio che si ha a disposizione per il dispositivo.

Supporto WPS

Il supporto WPS che sta per Wifi Protected Setup è un tipo di funzione molto utile in quanto permette di mettere in contatto due dispositivi wifi premendo un semplice tasto.

Supporto Beamforming

Quando scegliete un access point tenete in considerazione anche la presenza del supporto Beamforming. In particolare questo è un sistema che permette di indirizzare il dispositivo di rete nella direzione del client che ha richiesto la connessione. Dando priorità a quest'ultimo le prestazioni della connessione sono di gran lunga migliorate, soprattutto sul lungo raggio.

Multi SSID

Altro punto su cui soffermarsi è la funzione Multi SSID. Questa funzione rappresenta senza dubbio una comodità in termini di gestione della propria rete in quanto permette di creare più reti wifi virtuali, a partire dallo stesso access point, che presentino nomi e password differenti tra loro. Questo è un ottimo modo per non permettere ad eventuali ospiti di accedere alla propria linea internet personale.

Funzioni software

Infine considerate anche tutte le funzioni aggiuntive del software del vostro access point. Tra queste può esserci la possibilità di impostare un limite di orario per l'accesso a internet, la gestione in cloud, la creazione di una rete per gli ospiti, il filtraggio dei vari client connessi, la creazione di più reti sulle due bande di frequenza e la possibilità di gestire varie unità dallo stesso pannello.