migliori mouse

Il mouse è una delle periferiche più importanti per un computer perché si tratta di un dispositivo senza il quale difficilmente si potrebbe utilizzare il proprio PC o il proprio Mac: senza un dispositivo di puntamento, non si potrà "spostare la freccetta" con la quale si interagisce con gli elementi grafici del sistema operativo e delle applicazioni.

Proprio per il suo fondamentale ruolo nell'utilizzo del computer, nel tempo il mouse si è evoluto moltissimo, trasformandosi in una famiglia di prodotti di tipologie diverse adatti a tutte le esigenze: ci sono ad esempi mouse da gaming perfetti per giocare, mouse verticali ergonomici pensati per stancare meno il polso, oppure le cosiddette trackball cioè dei mouse "inversi" nei quali per muovere il puntatore sarà necessario utilizzare una sfera posta sulla parte superiore del dispositivo.

Ed anche se molti considerano il mouse un dispositivo estremamente semplice, in commercio sono in vendita tantissimi tipi di mouse, che si contraddistinguono tra loro per molte caratteristiche piuttosto tecniche che, oltre alla migliore marca e al prezzo, catalogano questi dispositivi e li rendono adatti per diverse esigenze, dalle più semplici alle più avanzate e precise.

È pur vero però, che oltre ai mouse economici, nel mercato sono in vendita anche modelli piuttosto costosi, ed è per questo che prima di procedere all'acquisto del miglior mouse per le proprie esigenze è necessario riuscire a valutare con cognizione di causa tutte le caratteristiche tecniche che contraddistinguono un modello dall'altro, in modo da capire quale tra i tanti è proprio quello che fa al caso proprio. Per non parlare del design e dell'ergonomia, una caratteristica che sta diventando sempre più importante nei mouse moderni: alcuni modelli, infatti, sono progettati in modo da rendere meno faticoso l'utilizzo per molto tempo, in maniera tale da seguire proprio l'ergonomia della mano di chi li utilizza.

Per questo, in questa guida all'acquisto, vi spiegheremo tutti i fattori fondamentali da considerare prima di scegliere il miglior mouse per le proprie esigenze, per poi procedere ad un vero e proprio elenco nel quale vi consiglieremo i modelli con il miglior rapporto qualità prezzo, suddividendoli per fasce di prezzo. In questo modo potrete essere certi di portarvi a casa il modello che più si adatta alle vostre esigenze, senza spendere cifre spropositate ed inutili.

I migliori mouse per computer

Una volta chiari i fattori da considerare, passiamo alla vera e propria guida all'acquisto. Inizieremo con i dispositivi più interessanti della fascia bassa, dispositivi che nonostante siano molto economici garantiscono un ottimo rapporto qualità prezzo.

AmazonBasics Mouse USB

migliori mouse

Il mouse AmazonBasics è un prodotto estremamente essenziale, sia nella forma e nella sostanza, sia nel prezzo perché è decisamente economico. Si connette al computer tramite cavo USB e dispone di tre tasti, sinistro, destro e rotella centrale. Il sensore ottico è da 1000 DPI e le dimensioni sono piuttosto compatte. È un modello compatibile con tutti i sistemi operativi in commercio, compresi Windows e macOS.

Logitech M220

migliori mouse

La caratteristica principale del Logitech M220 è la silenziosità dei tasti, che riescono ad essere meno rumorosi del 90% rispetto a quelli tradizionali. È un mouse wireless, alimentato da una batteria che garantisce 18 mesi di utilizzo con una singola carica, e che sfrutta un sensore di tracciamento di tipo ottico. Data la forma e l'ergonomia, è un modello molto adatto anche ai mancini, che lo potrebbero utilizzare senza alcun problema.

Logitech M720 Triathlon – Wireless

migliori mouse

Il Logitech M720 Triathlon è un prodotto molto particolare che, grazie al processore Triathlon, è in grado di connettersi contemporaneamente fino a tre dispositivi: in questo modo, con un unico dispositivo si potranno controllare PC, Mac, ma anche dispositivi Android ed iPad. Grazie ai materiali con i quali è costruito, i pulsanti garantiscono fino a 10 milioni di pressioni, la connessione al computer invece, avviene tramite tecnologia Bluetooth. È un ottimo dispositivo, compatibile con tutti i sistemi operativi, che garantisce una dinamicità difficile da trovare in altri modelli in commercio.

Apple Magic Mouse 2 – Wireless

migliori mouse

Il Magic Mouse 2 di Apple è il modello ideale per chiunque possegga un Mac e voglia utilizzare al massimo le gestire di controllo integrate in macOS. Integra una superficie touch con la quale è possibile interagire con il sistema operativo della mela morsicata e le applicazioni in esso eseguite, sfruttando delle comode gesture molto simili a quelle integrate nel trackpad dei MacBook. È molto sottile, leggero ed integra una batteria ricaricabile tramite cavo Lightning in grado di garantire un'ottima autonomia. La connessione al computer avviene tramite bluetooth ed è compatibile anche con sistemi Windows. Data la sua forma e la sua ergonomia, è un modello perfetto anche per i mancini, che potrebbero utilizzarlo senza alcun problema.

Microsoft Sculpt Ergonomic Mouse – Ergonomico

Il Microsoft Sculpt Ergonomic Mouse è caratterizzato da una forma semi-circolare che migliora la comodità del polso e dell'avambraccio. Si tratta di un modello wireless che si connette al computer tramite un ricevitore USB ed integra una serie di tasti tradizionali (sinistro, destro e rotellina) oltre che una striscia touch con la quale sarà possibile richiamare il menu di Windows. Il sensore utilizzato è un BlueTrack che funziona su tutte le superfici ed è alimentato da un'unica batteria stilo di tipo AA in grado di garantire un'autonomia di circa 12 mesi.

Logitech MX Master 2S – Ergonomico

migliori mouse

Il Logitech MX Master 2S è il modello perfetto per chi cerca il meglio. Si connette al computer sia tramite Bluetooth che tramite ricevitore Wireless e supporta la connessione fino a tre dispositivi contemporaneamente. Dispone di numerosi tasti, destro, sinistro, rotella, scroller per il pollice e tasti di avanti e indietro e grazie al sensore laser Darkfield da 4000 DPI funziona con precisione su tutti i materiali, vetro compreso. Non è un modello dalle dimensioni compatte, ma si tiene davvero benissimo in mano. La ricarica avviene via USB e l'autonomia garantita è di circa 70 giorni di utilizzo.

Corsair Harpoon – Da gaming

Design compatto e ottimo rapporto qualità/prezzo rendono il Corsair Harpoon. Dotato di un sensore ottico con range di 250 – 6000 DPI e un polling rate di 1000 Hz, ha due tasti laterali ed un cavo lungo 1,8 mt. Tutti e 6 i pulsanti del mouse sono programmabili, non richiede alcun driver o software per la configurazione.

Logitech G502 HERO – Da gaming

Il Logitech G502 HERO è un mouse da gaming di medio gamma con ben 5 tasti laterali, un sensore ottico da 100 a 16000 DPI, un polling rate di 1000 Hz. Il cavo ha una lunghezza di 2.13 metri ed ha un sistema di regolazione del peso con un sistema da 3,6 grammi che permette di regolare la resistenza in gioco. Tutti e 11 i tasti sono programmabili.

Anker – Verticale

migliori mouse verticali

Il mouse verticale wireless di Anker è un modello economico che offre buone prestazioni. La sua impugnatura, tecnicamente definita "a stretta di mano", lo rendono molto comodo e riducono drasticamente i fastidi dovuti a molte ore trascorse al pc. Si connette tramite 2.4 GHz sfruttando un piccolissimo adattatore USB. La risoluzione può essere personalizzata grazie ad un selettore che permette di scegliere tra 800, 1200 e 1600 DPI.

Jelly Comb – Verticale

migliori mouse verticali

Questo di Jelly Comb è un mouse verticale wireless molto particolare in quanto può connettersi sia tramite 2.4 GHz che tramite bluetooth, lasciando all'utente la possibilità di scegliere la migliore per le proprie esigenze. Forma ergonomica ed estremamente maneggevole, il mouse ha 6 tasti e 3 differenti livelli di DPI selezionabili tra 1000, 1600 e 2400.

perixx PERIMICE-713L – Per mancini

migliori mouse per mancini

Il perixx PERIMICE-713L è un mouse ergonomico senza fili per mancini molto particolare che, secondo noi, garantisce il miglior rapporto qualità/prezzo. Si connette al computer tramite un piccolo adattatore USB ed integra 6 pulsanti e una sensibilità a due livelli che può variare tra gli 800 DPI, fino ai 1200 DPI e i 1600 DPI. La sua forma e la sua ergonomia lo rendono utilizzabile esclusivamente dai mancini, che troveranno giovamento anche per quanto riguarda la stanchezza di polso e avambraccio.

Logitech G900 – Per mancini

migliori mouse per mancini

Il modello Logitech G900 è perfetto per chi, invece, non vuole rinunciare a niente ma anzi, desidera il meglio. È un mouse di tipologia universale che, grazie alla sua forma ed ergonomia, può essere utilizzato in comodità sia dai mancini che dai destrorsi. Si tratta di un modello da gaming, estremamente preciso e con una risoluzione che può variare dai 200 ai 12.000 DPI. Si connette al computer in modalità wireless ed integra una batteria in grado di garantire circa 32 ore di autonomia. E il polline rate è eccezionale: parliamo di 1 millisecondo senza latenza.

Come scegliere il miglior mouse

Per riuscire a capire qual'è il miglior mouse per le proprie esigenze, oltre alle caratteristiche estetiche è importante imparare a valutare alcuni fattori molto più funzionali e pratici, come la forma, le tecnologie utilizzate e addirittura il peso o il numero di tasti disponibili oltre, chiaramente, al tipo di connettività che utilizza.

Con cavo o wireless

Sostanzialmente le tipologie di mouse disponibili in commercio sono due: con il cavo o wireless. Inutile dire che i modelli con il cavo sono generalmente più economici di quelli wireless e portano con sé la "scocciatura" di avere il cavo a limitare i movimenti e a far disordine sulla scrivania. Tant'è vero che, ormai, i mouse più venduti sono proprio quelli wireless, che possono funzionare via Bluetooth o 2.4 GHz, e che eliminano totalmente il fastidio del cavo di connessione: costano un po' in più, ma ormai il loro funzionamento è talmente integrato nei sistemi operativi che possiamo definirli (quasi) plug-and-play.

Forma ed ergonomia

Potrà sembrarvi una cosa strana, ma uno dei fattori che contraddistingue maggiormente i mouse è la forma con la quale sono costruiti. L'impugnatura più comune è quella chiamata palm grip (presa di palmo) ed è caratterizzata dal fatto che per utilizzarlo, tutto il palmo della mano è poggiato in maniera completa sulla superficie del mouse. C'è poi la forma chiamata fingertip grip (presa con punta delle dita) in cui il mouse, generalmente molto piccolo, viene spostato utilizzando le punte delle dita senza tenere costantemente la mano poggiata su di esso. Infine c'è la claw grip (presa ad artiglio) in cui sul dispositivo vengono poggiate solo le dita, senza poggiare quindi il palmo. La scelta della forma è molto personale ed oltre alla comodità può dipendere dallo spazio a disposizione che si ha per utilizzare il mouse, e quindi dalle dimensioni del mouse stesso.

Mouse economici

Quella dei mouse economici è una categoria di prodotti tutta a sé, rispetto a quella dei mouse tradizionali. E dato per scontato che sono sempre meno le persone che utilizzano una trackball, cioè una pallina fissa che permette di spostare il puntatore, i mouse economici possono avere una presa addirittura orizzontale e sono pensati per un utilizzo ben preciso, che dovrebbe avvenire con il braccio ben disteso. I pregi di questo tipo di dispositivi è che non stanca assolutamente né braccio né polso, d'altro canto però il loro utilizzo è molto diverso rispetto a quello di un mouse tradizionale ed oltre allo spazio necessario, potrebbe volerci tempo per far sì che ci si abitui a questo nuovo modo di utilizzare il puntatore.

Tipo di sensore

Il sensore è il cuore pulsante di un mouse, ed è proprio da questo fattore che dipendono l'efficienza e la precisione del dispositivo. In commercio sono in vendita mouse che utilizzano principalmente due tipologie di sensori: quello ottico (LED) o quello laser. Il primo assicura una velocità nei movimenti maggiore ed ha un buon livello di precisione, ma non può essere utilizzato su superfici troppo lisce o il vetro. Il secondo invece, funziona su tutti i tipi di superfici e garantisce una precisione maggiore rispetto a quello ottico, ma soffre molto della polvere che i può depositare sulla scrivania.

Risoluzione

Molto importante è anche la risoluzione che, nel mouse, viene calcolata in DPI (punti per pollice). In sostanza questo fattore indica il numero di pixel per i quali si muove si muove il cursore del mouse per ogni pollice di spostamento. Ma attenzione: questo fattore non indica ne la precisione del mouse en la velocità di spostamento. Il nostro consiglio è quello di direzionarsi verso un mouse con una grande risoluzione solo se si utilizza un monitor con una risoluzione molto alta.

Polling Rate

Il Polling Rate è un fattore che indica quanto spesso il mouse comunica con il computer al quale è connesso, ed è misurato in Hz. In soldoni, maggiore è il polline rate di un mouse, maggiore sarà la risposta al movimento del puntatore sullo schermo. Un Polling Rate maggiore quindi, può ridurre il tempo di latenza che si verifica nell'utilizzo del mouse ma, tutta via, richiede un utilizzo maggiore delle risorse della CPU del computer.

Peso

Un altra caratteristica da valutare prima dell'acquisto del miglior mouse per le proprie necessità è il peso del dispositivo. In linea di massima, i mouse più leggeri permettono movimenti più veloci e meno stancanti, ma sono meno precisi di quelli più pesanti che, al contrario, hanno una maggiore precisione ma potrebbero essere più stancanti da utilizzare.

Numero dei tasti

Nonostante, ormai per legge, un mouse debba avere almeno tre tasti (click destro, sinistro e rotellina di scorrimento), in commercio sono presenti modelli che sono dotati anche di un numero variabile di tasti laterali, ai quali è possibile associare altre funzionalità. Il numero di tasti opzionali di cui dovrebbe essere dotato un mouse senza fili, dipende molto dalle proprie necessità, il nostro consiglio è però di dotarsi di un dispositivo in grado di effettuare anche lo scrolling orizzontale, molto comodo per determinati utilizzi.