L'iPhone 3GS tornerà in vendita. La terza versione dello smartphone della mela sarà rimessa sul mercato in Corea del Sud dall'operatore SK Telink ad un prezzo molto concorrenziale: 44.000 won (41 dollari) senza obbligo di contratto. La decisione è stata presa perché l'azienda ha ritrovato diversi smartphone ancora nuovi in alcune scatole abbandonate all'interno di un magazzino. Quando il modello è stato messo in vendita da Apple nel 2009, la versione da 8GB di memoria era caratterizzata da un costo di 99 dollari con obbligo di contratto con AT&T. In Italia, invece, il dispositivo aveva un costo di circa 600 euro.

Visto che gli smartphone sono rimasti chiusi nelle scatole per quasi 10 anni, SK Telink ha annunciato di volerne testare il funzionamento prima di rimetterli in vendita per assicurarsi che la batteria sia ancora utilizzabile. Una volta fatto, li rimetterà nella scatola e li invierà ai clienti. Ovviamente, anche se dal punto di vista hardware sarà tutto funzionante, il telefono rappresenta comunque una proposta di 9 anni fa: la connessione sarà più lenta, molte delle app attuali non funzioneranno e per poterlo usare bisognerà utilizzare una vecchia (e grande) SIM card.

Il 3GS originale ha debuttato sul mercato nel giugno del 2009, quando offriva funzionalità mai viste prima su iPhone come il copia e incolla, la fotocamera da 3 megapixel e l'app Trova il mio iPhone. È stato anche l'ultimo iPhone a possedere una scocca in plastica: l'anno successivo il quarto modello ha introdotto metallo e plastica. Il mercato sudcoreano potrebbe comunque accogliere bene la proposta in chiave economica: non potrà svolgere molte delle operazioni di un attuale iPhone, ma per le funzioni basilari va più che bene. Gli acquirenti dovranno però fare attenzione a non danneggiarlo: i pezzi di ricambio potrebbero essere molto difficili da trovare.