Quale compro

Migliori condizionatori e climatizzatori: confronto, marche e classifica

Che siano dual split o mono split, fissi o portatili, i condizionatori e i climatizzatori delle migliori marche hanno eliminato il problema della rumorosità e sono diventati più efficienti dal punto di vista energetico. Ecco un confronto tra diverse tipologie, con l’elenco delle marche migliori e la classifica dei modelli più acquistati e desiderati.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Quando arriva l'estate e il caldo inizia a diventare insopportabile il desiderio più comune è quello di combattere l'afa estiva con un bagno a mare o un tuffo in piscina o, in alternativa, la soluzione ideale è quella di acquistare un condizionatore.

Il condizionatore è un elettrodomestico che è in grado di dare sollievo quando fa molto caldo, soprattutto nelle ore più torride dei mesi estivi, perché mantiene freschi gli ambienti domestici o di lavoro.

Sul mercato esistono molte tipologie di condizionatori: fissi o portatili, mono, dual o trial split, inverter, con  pompa di calore, più o meno rumorosi e silenziosi, di classe energetica A+++ o inferiori, con WiFi o senza. Anche le marche che producono questi elettrodomestici sono molte, e tra le migliori segnaliamo le famose marche cinesi come DaikinHisense e Haier anche se ci sono marche economiche che li producono ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Ecco una guida all'acquisto completa, con un confronto e una classifica delle migliori marche e modelli.

I migliori condizionatori e climatizzatori sul mercato: confronto per rumorosità, marca e prezzo

Per capire meglio quali sono le diverse possibilità per chi vuole acquistare un condizionatore, abbiamo scelto 10 tra i migliori modelli delle migliori marche di condizionatori e  climatizzatori disponibili in rete.

Descriveremo le tipologie e le caratteristiche tecniche dei diversi condizionatori, dai modelli tradizionali ai modelli dual split a bassa rumorosità. Per portare avanti il confronto ci aiuteremo con le opinioni e le recensioni degli utenti che hanno già acquistato i vari modelli delle diverse tipologie.

Condizionatore a parete Daikin Sensira

Iniziamo il nostro confronto tra diversi modelli con il condizionatore a parete Daikin Sensira 9000, una delle migliori marche per questa categoria di prodotti.

Con classe energetica A++, questo modello di condizionatore monosplit ha la funzionalità inverter, ovvero è in grado di restare acceso per molto tempo mantenendo la temperatura richiesta e consumando pochissima energia.

Questo dispositivo ha la pompa di calore, quindi può essere utilizzato sia per il freddo che per il caldo, e grazie al movimento oscillatorio verticale dell'aria assicura di raffrescare tutte le parti di una stanza, anche gli angoli più nascosti.

È dotato di sensore di movimento, che permette di capire se una persona è nella stanza e direzionare il getto d'aria in una zona diversa. Quando il sensore non riconosce nessuna presenza per più di 20 minuti, il condizionatore passa alla modalità risparmio energetico.

Il filtro incorporato in questo modello permette di raffrescare l'aria e allo stesso tempo di eliminare le particelle di polvere e le impurità all'interno della stanza; è possibile utilizzarlo anche con la sola funzione di deumidificazione.

Con i suoi 20 decibel, è molto silenzioso; lo si può comandare grazie al telecomando, ma se si installa anche il modulo WiFi opzionale, sarà possibile manovrare il condizionatore grazie all'app dedicata, tenendo sempre sotto controllo il consumo energetico.

Pro: il Daikin Sensira è tra i più acquistati del momento non solo perché altamente tecnologico, ma anche perché, data la classe energetica di appartenenza, consente di ottenere un forte risparmio sulla bolletta.

Contro: il suo prezzo appartiene ad una fascia medio-alta, ma è giustificato dalle prestazioni che garantisce.

BTU: 9000

Classe energetica: A++

Condizionatore fisso Ariston Prios R32

Il marchio Ariston è tra i più affidabili in fatto di elettrodomestici per la casa. Il condizionatore a parete Ariston Prios R32, di tipo monosplit, utilizza il gas refrigerante R32, che ha un impatto minore sull'ambiente rispetto ai gas utilizzati in precedenza. Anche in questo caso la tecnologia inverter permette di avere un risparmio energetico e al tempo stesso di mantenere costante la temperatura desiderata.

Questo condizionatore è dotato di funzione booster, grazie alla quale è possibile raggiungere la temperatura impostata in tempi molto più rapidi; la funzione Folllow Me, inoltre, fa sì che il flusso d'aria del condizionatore segua la persona che è nella stanza grazie a un sensore collegato al telecomando.

La funzione Memory permette poi di ricordare l'impostazione della temperatura e la velocità della ventola per avere una maggiore comodità; la funzione autopulente, infine, fa sì che il condizionatore riesca a portare avanti da solo la manutenzione, in modo da funzionare meglio e durare più a lungo.

Il kit Wi-Fi è acquistabile separatamente, collegando il condizionatore all'app dedicata e trasformando lo smartphone in un telecomando.

Pro: questo modello Ariston dispone di numerose funzioni di ultima generazione che assicurano la possibilità di sfruttarlo in base alle proprie esigenze.

Contro: alcuni utenti hanno avuto difficoltà nello sfruttare al massimo le sue prestazioni seguendo le istruzioni, definite poco chiare. Se necessario, comunque, il servizio cliente è celere nella risposta e sempre a disposizione.

BTU: 12000

Classe energetica: A++

Climatizzatore Monosplit Samsung Maldives

Al terzo posto della nostra classifica c'è Quantum Maldives di Samsung, un climatizzatore di tipo inverter dotato di unità refrigerante e unità esterna.

Data la sua tecnologia, questo elettrodomestico è in grado di mantenere la temperatura desiderata e di abbassare gradualmente sia i consumi energetici che la rumorosità. Inoltre, refrigera, riscalda purifica l'aria, eliminando polvere e batteri.

La funzione autopulente garantisce una maggiore efficacia e durata dell'elettrodomestico, oltre a prevenire il diffondersi di muffe e cattivi odori. Anche quando è spento, infatti, il climatizzatore continua a prendere aria, per evitare che i batteri fuoriescano.

Questo modello, con i suoi 9000 BTU, va bene per una stanza di dimensioni non eccessive (circa 30 mq), ma nella gamma Maldives ci sono anche condizionatori più potenti, che arrivano fino a 24mila BTU.

Pro: grazie alla funzione autopulente, sarete certi che l'aria fresca generata sia sempre pulita e respirabile, priva di acari e sostanze nocive.

Contro: date le sue specifiche tecniche, si consiglia di installare questo modello in ambienti non eccessivamente ampi.

BTU: 9000

Classe energetica: A++

Condizionatore inverter Mitsubishi Electric MSZ-DM25VA

Anche Mitsubishi è una marca molto affidabile per quanto riguarda la produzione di condizionatori per uso domestico.

Mitsubishi Electric MSZ-DM25VA con pompa di calore fa parte della Linea Smart, è monosplit ed è caratterizzato da dimensioni compatte e un design dalle linee pulite. Come tutti i condizionatori Mitsubishi, anche questo è dotato della tecnologia inverter e dispone di un filtro agli ioni d'argento, che dura per ben 10 anni, ottimo per purificare l'aria.

Particolarmente indicata per le ore notturne è la funzione Timer, che permette di programmare l'accensione o lo spegnimento del condizionatore con intervalli di circa un'ora; molto silenzioso, ha un tasso di rumore di 22 decibel, che va diminuendo man mano che si arriva al raggiungimento della temperatura ottimale.

Mitsubishi è inoltre la prima azienda ad aver trovato un modo per sostituire le tubazioni del condizionatore senza dover cambiare tutto l'impianto, garantendo sia un minore impatto ambientale che un maggiore risparmio economico.

Pro: grazie alla funzione timer e al suo essere particolarmente silenzioso, questo condizionatore è ideale per godere dell'aria fresca anche di notte.

Contro: stando alle recensioni, alcuni modelli sono stati consegnati con ammaccature ai lati, per problemi durante il trasporto. Il produttore si dice disponibile al cambio tempestivo.

BTU: 9000

Classe energetica: A+

Condizionatore con pompa di calore Hitachi Dodai

Tra le marche più riconosciute e apprezzate dagli utenti per la qualità dei condizionatori c'è Hitachi, che propone questo modello facile da installare grazie a un accesso più semplice alle tubazioni.

Anche questo condizionatore utilizza il gas refrigerante R32 ed è dotato di pompa di calore; si tratta di un modello mono split, con unirà di refrigerazione e unità esterna. Dotato di telecomando, ha incorporata la tecnologia inverter. Oltre al telecomando è possibile controllare il condizionatore attraverso lo smartphone, basterà soltanto scaricare l'app dedicata e collegarla al proprio condizionatore.

Oltre alla possibilità di raffrescare e riscaldare l'aria, questo condizionatore è dotato di un filtro lavabile che permette di purificare l'ambiente con un'azione antibatterica; è coperto da una garanzia di 5 anni, e grazie alla possibilità di disinstallare facilmente il motore del ventilatore anche le operazioni di assistenza sono velocizzate.

Il nuovo compressore installato all'interno di questo modello garantisce un minore livello delle vibrazioni, ma soprattutto una maggiore silenziosità rispetto ai condizionatori precedenti della stessa marca.

Pro: si tratta di un modello semplice, con funzioni essenziali e di base, ideali per chi è alla ricerca di un elettrodomestico senza troppe pretese.

Contro: fino a questo momento, tutti coloro che hanno acquistato questo modello si dicono soddisfatti.

BTU: 12000

Classe energetica: A++

Climatizzatore fisso Aermec monosplit

L'ultimo modello di condizionatore monosplit a parete che mettiamo a confronto è il climatizzatore di Aermec, con unità interna dotata di pompa di calore.

Come abbiamo visto anche per i modelli in precedenza, questo condizionatore utilizza il gas R32 e ha la tecnologia inverter; è possibile scegliere tra quattro velocità di refrigerazione o riscaldamento: minima, media, massima, turbo.

Tra le funzioni disponibili, oltre al raffrescamento e al riscaldamento, ci sono anche quelle relative alla deumidificazione o alla sola ventilazione; ricche anche le funzioni aggiuntive, come il raffreddamento rapido, la ventilazione prolungata per evitare che si formino le muffe, il Benessere Notturno per un funzionamento più delicato e silenzioso.

Il timer permette di programmare dal telecomando l'accensione e lo spegnimento del climatizzatore, ma non è disponibile un'applicazione dedicata.

Pro: l'estetica curata nei dettagli si unisce alle prestazioni elevate e alla facilità di utilizzo.

Contro: tutti coloro che ne hanno fatto uso si ritengono soddisfatti e ne consigliano l'acquisto.

BTU: 12000

Classe energetica: A+

Climatizzatore portatile De'Longhi Pinguino N77

Dopo aver confrontato diversi modelli di condizionatore fisso, passiamo ai climatizzatori portatili prendendo in considerazione la proposta della italiana De'Longhi.

Pinguino N77 di De'Longhi utilizza il gas refrigerante R410A e ha un pannello di controllo soft touch facile da utilizzare. Anche in questo caso è possibile regolare l'intensità del flusso d'aria e scegliere se raffreddare o semplicemente deumidificare e ventilare l'ambiente.

Anche in questo caso è possibile utilizzare la funzione timer, che prevede una partenza e un avvio programmati, una funzionalità particolarmente utile per le ore notturne; il termostato fa sì che il condizionatore si spenga una volta raggiunta la temperatura desiderata, riaccendendosi solo quando la stanza diventa troppo calda o troppo fredda.

Con un telecomando in dotazione, delle ruote e una maniglia per un trasporto più facile e veloce.

Pro: il pannello di controllo touch è facile da utilizzare e rende più veloce l'attivazione delle impostazioni preferite.

Contro: per poter sfruttare al massimo le potenzialità di questo modello, si consiglia di utilizzarlo in un ambiente di piccole e medie dimensioni.

BTU: 9800

Classe energetica: A

Condizionatore split inverter Argoclima

Argoclima di Argo è un condizionatore split con tecnologia inverter dotato di diverse regolazioni del flusso d'aria che lo rendono adattabile a qualsiasi esigenza personale.

Tra le sue principali caratteristiche segnaliamo la possibilità di regolare la velocità di ventilazione su ben quattro livelli diversi, oltre alla presenza della modalità "Sleep", utile per utilizzarlo anche durante le ore notturne senza essere disturbati.

La classe di efficienza energetica A++ permette di utilizzarlo ogni volte che occorre senza temere di spendere troppo. Dispone di pompa di calore, di un comodo timer che permette non solo di scegliere quando il condizionatore deve spegnersi autonomamente, ma anche quando accendersi.

Il telecomando in dotazione permette di utilizzarlo comodamente anche a distanza e di attivare tutte le sue funzioni.

Pro: grazie al telecomando in dotazione, è possibile attivare, disattivare e modificare le diverse funzioni disponibili anche a distanza.

Contro: il suo prezzo è più elevato di quello di altri modelli, ma è comunque alla portata di tutti e adeguato alla qualità.

BTU: 12000

Classe energetica: A++

Condizionatori dual split Inverter Hisense New Comfort

Dopo aver confrontato due modelli di climatizzatore portatile, torniamo sui condizionatori fissi a parete, ma in questo caso abbiamo a che fare con un condizionatore dual split.

Questo significa che a un'unità esterna corrispondono due unità di refrigerazione: ciò permette ad esempio di poter sistemare due condizionatori in due diverse stanze della casa utilizzando una sola unità esterna.

New Comfort di Hisense utilizza il gas refrigerante R32, è dotato di pompa di calore e quindi è possibile utilizzarlo anche per riscaldare gli ambienti, oltre che per raffreddare e deumidificare la sala; il filtro ai carboni attivi permette inoltre di purificare l'aria, eliminando i batteri e soprattutto la muffa.

È possibile acquistare separatamente il kit WiFi e governare il condizionatore tramite l'app dedicata; con una garanzia di 3 anni sull'unità interna e di 5 anni sul compressore.

Pro: una sola unità consente di installare e controllare due condizionatori, per avere maggiore refrigerio senza gravare sulle bollette.

Contro: questo modello è smart, sebbene il kit WiFi debba essere acquistato separatamente.

BTU: 9000+12000

Efficienza energetica: A++

Condizionatori trial split Inverter Hisense New Comfort

Lo stesso marchio propone un modello avanzato, definito trial split oppure multi split: si tratta di un condizionatore che dispone di una sola unità esterna per 3 unità refrigeranti interne.

Il meccanismo di questo modello, a pompa di calore permette di utilizzare il condizionatore anche nei mesi invernali, mentre la funzione deumidificazione è ottimale per mantenere pulita e salubre l'aria degli ambienti domestici.

Questo modello utilizza il gas R410, è un condizionatore inverter ed è governabile a distanza grazie al telecomando. È possibile anche acquistare separatamente il kit WiFi per utilizzare l'app dedicata e manovrare l'elettrodomestico dallo smartphone.

Pro: più prestante del modello precedente, consente di controllare tre unità interne con una sola unità esterna.

Contro: anche in questo caso, il kit per rendere il condizionatore smart è acquistabile separatamente, ma lo trovate disponibile facilmente e ad un prezzo non eccessivo.

BTU: 9000+9000+9000

Classe energetica: A++

Condizionatori e climatizzatori: differenze e tipologie

Scopriamo insieme nel dettaglio quali sono le differenze tra condizionatore e climatizzatore per capire qual è il modello più adatto alle proprie esigenze.

  • Condizionatori: vengono utilizzati esclusivamente in estate per rinfrescare un ambiente. Se si decide di acquistare un condizionatore la caratteristica più importante da valutare è la ventilazione: quelli più tecnologicamente avanzati sono dotati di un telecomando utile per selezionare diversi livelli di ventilazione. Importanti sono anche le funzioni che possono essere impostate per utilizzare un condizionatore in diversi momenti della giornata. Basti pensare alla funzione "Sleep", che abbassa il livello di rumorosità e la ventilazione, ideale per la notte, o alla "Turbo", perfetta per le ore mattutine o pomeridiane quando fa particolarmente caldo. Con un condizionatore non è possibile deumidificare l'aria.
  • Climatizzatori: oltre a rinfrescare, i climatizzatori riscaldano e deumidificano l'aria grazie alla presenza della pompa di calore. Proprio per questa loro tripla funzione i climatizzatori con pompa di calore possono essere utili tutto l'anno, sia durante la stagione estiva per combattere il caldo torrido, sia in inverno per riscaldare gli ambienti. Come anticipato, questi elettrodomestici deumidificano l'aria e, di conseguenza, riducono notevolmente il tasso di umidità.

I climatizzatori sono disponibili in una grande varietà di modelli, ma si distinguono anche in base alla tecnologia che sfruttano.

Alla tipologia del climatizzatore on/off  con un termostato, si è affiancata una categoria più innovativa, ovvero i climatizzatori inverter: piuttosto che essere spenti e riaccesi continuamente, provocando anche uno spreco energetico, i climatizzatori inverter restano accesi per più tempo ma consumano molto meno. Questo perchè, una volta raggiunta la temperatura che desideriamo, il climatizzatore lavora a basso regime, mantenendo il clima ideale senza sprecare corrente.

Come sappiamo, i condizionatori fissi, o a parete, con unità esterna si compongono di un'unità refrigerante – ovvero il climatizzatore vero e proprio – e di un'unità esterna, che per intenderci è il cubo dotato di ventola che vediamo spesso sui tetti e sulle pareti delle case. Ai tradizionali modelli mono split, che quindi prevedono una sola unità refrigerante per ogni unità esterna, si sono affiancati i climatizzatori dual split, trial split e multi split, ovvero modelli che permettono di utilizzare due, tre o quattro condizionatori a fronte di una sola unità esterna.

Ci sono poi i condizionatori fissi senza unità esterna, che integrano tutte le funzioni all'interno del climatizzatore stesso, ma che sono in media meno silenziosi rispetto ai modelli con unità esterna.

Come scegliere il miglior condizionatore: guida all'acquisto

Il confronto tra prodotti ci ha già messo in condizione di avere un'idea su quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione nella scelta del migliore condizionatore per soddisfare le tue esigenze.

Come promesso, ecco la guida all'acquisto vera e propria: una descrizione passo passo di tutte le caratteristiche da tenere d'occhio, molto importante per prendere la decisione giusta e non sprecare i tuoi soldi.

Tipologia

La caratteristica iniziale da tenere d'occhio nella scelta del miglior modello per le tue esigenze è innanzitutto la tipologia di condizionatore che intendiamo acquistare. Come abbiamo visto, sul mercato ci sono molte differenze tra i diversi modelli, ma esistono due tipologie generali, ovvero condizionatori fissi e condizionatori portatili.
I condizionatori fissi, o a parete, vengono installati all'interno di una stanza e non possono essere mossi; sono dotati quasi sempre di un'unità esterna, oltre all'unità di refrigerazione vera e propria, e spesso hanno la pompa di calore incorporata che permette a questi elettrodomestici di riscaldare gli ambienti nei mesi invernali, oltre che raffrescarli nei mesi estivi.
I condizionatori portatili sono invece più compatti, possono essere trasportati nelle diverse stanze della casa grazie a ruote e maniglie, sono abbastanza maneggevoli ma di norma sono più rumorosi rispetto ai modelli fissi, e consumano più energia. Hanno però il vantaggio di essere spostabili.
Meglio il condizionatore fisso o portatile? Dipende dalle tue esigenze, e anche dalle tue tasche: in generale un modello di condizionatore fisso è certamente più versatile e consuma meno energia, ma magari può rappresentare una soluzione poco utile se hai una casa con molte stanze e non sapresti dove collocare il condizionatore a parete.

BTU

Il numero dei BTU in un condizionatore è, come abbiamo già anticipato all'inizio di questo articolo, la British Thermal Unit, ovvero la quantità di energia di cui il condizionatore può disporre per raffrescare o riscaldare l'ambiente. Più alto è il valore del BTU, maggiore sarà l'ampiezza della stanza in cui andare a collocare il condizionatore.

Sul mercato ci sono condizionatori da 8000 BTU e modelli che possono superare i 24000 BTU: i primi sono adatti a una stanza di circa 20 mq, mentre i più potenti sono in grado di raffrescare un ambiente fino a 50 mq.

SEER e SCOP

Queste due sigle indicano rispettivamente dei valori che ci dicono molto sulla potenza del condizionatore: spesso sono assenti dalle descrizioni sommarie dei diversi modelli, ma è possibile trovarle sempre all'interno della scheda tecnica.

Il SEER è il parametro relativo al raffreddamento, e rappresenta l'indice di efficienza energetica; lo SCOP è invece il coefficiente di prestazione energetica stagionale, ed è relativo al riscaldamento, quindi è presente soltanto in quei modelli di condizionatore che includono la pompa di calore.

Presenza di filtri

Respirare aria pulita in casa o in ufficio è molto importante, soprattutto per chi vive in grandi città e per chi soffre di allergie o problemi respiratori. Molti produttori di condizionatori hanno iniziato ad installare sugli elettrodomestici dei filtri di diverso tipo anche se quelli più utili sono i filtri anti-odore, i filtri anti-polline e i filtri anti-batterici. Oltre a questi, segnaliamo anche quelli ai carboni attivi, efficaci contro i cattivi odori, quelli antiallergici, che catturano allergeni e batteri e i PM2.5, molto efficaci anche contro le particelle di polvere più sottili.

Funzioni e controlli

I condizionatori hanno delle funzioni standard la cui presenza è fondamentale. Parliamo dell'ala basculante, della modalità automatica, utile per mantenere costante una certa temperatura, della funzione deumidificazione e di quella che permette anche di riscaldare l'aria grazie alla presenza della pompa di calore. Oltre alla modalità automatica segnaliamo anche quella "Sleep" o "Notte", fondamentale per utilizzare questo elettrodomestico anche durante le ore notturne senza essere disturbati dal rumore o da getti d'aria troppo forti, la modalità "Eco", per risparmiare sul consumo di energia, e, infine, "Turbo", che permette di riscaldare o raffreddare una stanza in pochi minuti.

Per quanto riguarda le modalità di controllo di un condizionatore è importante accertarsi che l'elettrodomestico sia dotato almeno di un telecomando per utilizzarlo a distanza. I modelli più tecnologicamente avanzati, invece, possono essere azionati anche tramite smartphone con apposite App e attraverso il WiFi di casa.

Ventilazione

La ventilazione è una caratteristica fondamentale da considerare nel momento in cui si decide di valutare quale condizionatore scegliere. Dalla ventilazione, infatti, dipende l'efficacia dell'elettrodomestico. I migliori modelli concedono la possibilità di poterla regolare e di scegliere tra diversi livelli, in modo tale da poterlo utilizzare, ad esempio, anche durante la notte senza essere disturbati da un flusso d'aria troppo forte o, in caso contrario, di aumentare la velocità per rinfrescare prima gli ambienti.

Consumo energetico

Come tutti gli elettrodomestici dotati di una resistenza, quindi che vengono accesi e spenti di frequente, anche il condizionatore consuma più energia rispetto agli elettrodomestici che sono accesi tutto il giorno – come ad esempio il frigorifero.

La tecnologia inverter, insieme alle innovazioni tecnologiche, hanno permesso a un elettrodomestico abbastanza costoso in termini energetici di diventare molto efficiente dal punto di vista dei consumi: l'ideale per risparmiare in bolletta è scegliere un condizionatore di classe energetica A+++, ma anche scegliere un modello A++ o A+ garantisce un risparmio sulla bolletta della luce unita al comfort di una temperatura sempre al top.

Gas refrigeranti utilizzati

Scegliere un condizionatore che abbia un basso impatto ambientale non è solo importante per una questione legata al rispetto per l'ambiente, ma è anche economicamente vantaggioso. Questi elettrodomestici funzionano attraverso dei gas refrigeranti che vengono valutati in base a due parametri che servono a determinare quanto siano dannosi: il GWP e l'ODP, acronimi di Global Warming Potential e di Ozone Depletion Potental. Per chi ha intenzione di acquistare un condizionatore è importante valutare questi due fattori perché a partire dal 2025 sarà vietato l'uso di questa tipologia di elettrodomestici che hanno un valore GWD superiore a 750. In commercio, infatti, sarà possibile trovare solo quelli che funzioneranno con il nuovo Gas Ecologico R32, mentre il gas R410, già oggi molto costoso, andrà in disuso.

Rumorosità

Se non amate il ronzio degli elettrodomestici, allora la rumorosità e silenziosità di un condizionatore è una caratteristica importante da tenere in considerazione. Chi cerca un condizionatore portatile silenzioso dovrà scendere a compromessi con le proprie aspettative, perchè sono proprio i modelli portatili a essere più rumorosi.

Grazie anche alla tecnologia inverter, invece, i condizionatori fissi a parete sono molto più silenziosi; nella scheda tecnica dei diversi modelli che abbiamo confrontato è sempre presente l'indicatore di rumorosità, espresso in decibel (db).

Condizionatori Dual Split e Multi Split

All'interno di case grandi o uffici spesso un solo condizionatore non basta: è per questo che sul mercato sono stati introdotti dei modelli con una sola unità esterna per due o più unità refrigeranti.

I condizionatori dual split, trial split e in generale multi split sono quindi modelli che permettono di collegare più condizionatori a una sola unità esterna, permettendo quindi di risparmiare spazio e di avere contemporaneamente una temperatura ideale in tutte le stanze.

Come abbiamo visto anche nel confronto tra prodotti, è possibile scegliere anche modelli di condizionatori dual split con diversi BTU, in modo da poter raffrescare stanze di dimensioni diverse senza dover acquistare un elettrodomestico sovradimensionato alla superficie da climatizzare. Ma cosa vuol dire, ad esempio, che un condizionatore è rumoroso venti decibel? Molto poco: 20 db è il rumore ideale per il funzionamento di un condizionatore di notte, praticamente quasi come se non ci fosse. È per questo che molti condizionatori hanno la funzione notte tra quelle che è possibile selezionare: si tratta di una modalità più silenziosa rispetto a quella da utilizzare nelle ore diurne, che comunque non dovrebbe superare i 48 db.

Marche

Per essere certi di acquistare un condizionatore di qualità è importante sceglierne uno prodotto da brand sicuri e affidabili come quelli cinesi DaikinHisense e Haier, quelli giapponesi, tra i quali ricordiamo Mitsubischi, Fujitsu e Hitachi, oltre alle italiane De'Longhi e Ariston e alla sudcoreana Samsung. 

Prezzi

I prezzi di un condizionatore vengono determinati dalle caratteristiche tecniche, dalle funzioni presenti e anche dalla marca. Solo per farvi avere un'idea possiamo sintetizzare dicendo che un modello dual split può superare i 1000 Euro se appartenente ad una fascia alta, mentre uno prodotto da una marca economica può costare anche tra i 300 e gli 800 Euro. In questo caso tutto dipende dal budget a disposizione.

Come installare un condizionatore

Installare l'unità refrigerante, e quindi lo split, nella parte alta della parete: l'aria fredda, infatti, tenderà a scendere, raggiungendo e mischiandosi più velocemente con quella calda. Ovviamente occorre evitare di posizionare lo split dietro i complementi d'arredo, come divani, armadi o credenze, perché ostacolerebbero la circolazione dell'aria. La componente del condizionatore che invece va posizionata all'esterno dell'abitazione deve essere ben protetta dal sole e dal maltempo.

Il consiglio è quello di evitare le stanze da letto o quelle in cui si lavora e di scegliere, ad esempio, il corridoio o il soggiorno: avendo cura di lasciare le porte aperte, infatti, l'aria fresca si diffonderà in tutta la casa.

Dove acquistare il condizionatore

I condizionatori sono elettrodomestici davvero fondamentali per chi cerca sollievo durante i mesi estivi, ma anche per riscaldare l'ambiente durante l'inverno. Oltre che nei negozi specializzati, i condizionatori sono disponibili anche online, soprattutto su Amazon, dove è possibile accedere a un catalogo potenzialmente infinito di modelli e prezzi.

Acquistare il condizionatore su Amazon rappresenta un vantaggio per molti motivi: innanzitutto permette di ricevere l'elettrodomestico direttamente a casa senza dover fare fatica a trasportarlo; in secondo luogo è possibile leggere le opinioni e recensioni di chi ha già acquistato il condizionatore per farsi un'idea migliore delle caratteristiche tecniche dei condizionatori. Infine sarà possibile fare affidamento sul servizio clienti Amazon, oltre chiaramente alla garanzia della casa produttrice.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Offerte imperdibili su eBay: fino a 450€ di sconto su dispositivi tech
Offerte imperdibili su eBay: fino a 450€ di sconto su dispositivi tech
I migliori correttori del 2022: classifica e guida all'acquisto
I migliori correttori del 2022: classifica e guida all'acquisto
Migliori struccanti: tipologie e quali scegliere per rimuovere il make up
Migliori struccanti: tipologie e quali scegliere per rimuovere il make up
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni