Migliori robot aspirapolvere

Nonostante siano in vendita da ormai molti anni, solo ultimamente i robot aspirapolvere sono diventati realmente alla portata di tutti. In questo articolo troverete una guida completa con le recensioni del 2019, le caratteristiche e una classifica dei migliori e dei più economici. Rispetto ai primi esemplari, la tecnologia che caratterizza ognuno dei dispositivi attualmente in vendita nel mercato è migliorata tantissimo e sono tanti i modelli in vendita che possono vantare la possibilità di una pulizia della casa automatica e della compatibilità con un'applicazione per smartphone. Per questo è importante focalizzarsi proprio sulla semplicità e le funzionalità delle applicazioni che gestiscono i robot tramite WiFi, su alcune delle caratteristiche tecniche che li contraddistinguono e soprattutto sulle recensioni online dei robot aspirapolvere più venduti online.

Scegliere è difficile. Anche se il Neato Botvac D7 offre il meglio in termini di navigazione intelligente della casa, di facilità di pulizia e funzionalità delle applicazioni, lo Xiaomi Mi Robot Vacuum Cleaner è uno dei robot aspirapolvere economici con il miglior rapporto qualità/prezzo. Molto interessante anche l'iRobot Roomba 960, un'ottima alternativa al Botvac D7 di Neato (che si piazza nella stessa fascia di prezzo) .

Qual è il miglior robot aspirapolvere? I fattori da considerare

Il primo fattore che suggeriamo assolutamente di considerare, prima di procedere all'acquisto del miglior robot aspirapolvere per le proprie esigenze, riguarda le funzionalità hardware del dispositivo (i vari sensori e le modalità di aspirazione), dell'applicazione che li gestisce tramite WiFi e (perché no) l'integrazione con gli assistenti digitali come Amazon Alexa e Google Home. Insomma, un buon robot aspirapolvere è un robot che richiede un intervento minimo da parte dell'utente e che può garantire una pulizia il più automatizzata possibile.

  • Mappatura dell'ambiente: i modelli di robot aspirapolvere più avanzati integrano un sistema di mappatura dello spazio e dell'ambiente circostante avanzato. Alcuni di loro, come il Botvac D7 di Neato, sono in grado di creare una vera e propria planimetria della casa, in modo da ottimizzare la pulizia, capire quali sono le aree già pulite ed ridurre i consumi di batteria.
  • Sensori: per scegliere il miglior robot aspirapolvere è molto importante anche valutare le tipologie di sensori che integra. Oltre ai semplici sensori di prossimità, infatti, alcuni dei modelli in vendita dispongono addirittura di webcam per analizzare l'ambiente o di sensori laser con i quali potranno valutare – in tempo reale – le distanze tra gli oggetti presenti nella casa.
  • Modalità di funzionamento: alcuni robot aspirapolvere non si limitano solo ad aspirare sporco, polvere e peli. I migliori modelli dispongono di diverse modalità di pulizia, che variano tra loro in base alla potenza di aspirazione, al tempo necessario per pulire l'ambiente e alla rumorosità.
  • Tappeti: avete in casa tappeti e temete che il robot aspirapolvere possa impigliarvi? Avete ragione, nella scelta del miglior robot aspirapolvere per le proprie esigenze vi consigliamo di considerare anche questo fattore: alcuni modelli hanno infatti sensori grazie ai quali eviteranno automaticamente i tappeti, altri invece, possono addirittura salirci e pulirli senza alcun problema.
  • Ricarica automatica: i dispositivi aspirapolvere robot di fascia media e di fascia alta, dispongono di un sistema che sfrutta la mappatura della casa da pulire, grazie al quale qualora fossero in fase di pulizia e si dovesse scaricare la batteria, ritornerebbero automaticamente alla base per ricaricarsi e continuare il processo di pulizia una volta carica la batteria.
  • Sensori antiribaltamento e muri virtuali: qualora in casa dovessero essere presenti gradini o scale, per decidere quale robot aspirapolvere acquistare è molto importante considerare la presenza di sensori antiribaltamento. In questo modo si eviterebbero cadute poco piacevoli. Inoltre, è importante considerare anche la tipologia di muri virtuali utilizzata in ognuno dei dispositivi: alcuni hanno dei veri e propri dispositivi a batteria, oltre i quali i robot non procederanno, altri invece utilizzano delle bande magnetiche da applicare a pavimento, altri ancora (come il Botvac di Neato) permettono di impostare dei muri virtuali direttamente tramite l'applicazione e la planimetria della casa visualizzata sullo smartphone.

Guida all'acquisto del miglior robot aspirapolvere

Le dimensioni e la forma sono importanti?

Se vi state chiedendo se le dimensioni di un robot aspirapolvere sono un fattore importante da valutare al momento dell'acquisto, la risposta è sì. Tra l'altro, ci sentiamo di dirvi che sono addirittura quasi più importanti dei materiali utilizzati per costruirlo. Il motivo? Semplice: alcuni robot aspirapolvere sono prodotti con dimensioni eccessive, sia in termini di larghezza che in termini di altezza, il che rende più complicato il passaggio del dispositivo nelle zone più strette della casa e sotto mobili e letti. Un robot aspirapolvere realizzato con la giusta "forma" e le giuste dimensioni, garantisce una pulizia minore anche negli angoli meno accessibili della casa: d'altronde uno dei motivi per i quali si decide di acquistare un dispositivo del genere è anche la possibilità di pulire, del tutto automaticamente, sotto i mobili, i letti e i divani non troppo bassi. Non credete?

Il prezzo è importante?

Il prezzo è probabilmente uno dei fattori più importanti da considerare nella scelta del miglior robot aspirapolvere. Perché, proprio prezzo e funzionalità, determinano il famigerato rapporto qualità/prezzo. Non trovate?

La realtà dei fatti è che gli attuali robot aspirapolvere, nonostante siano diventati più economici, sono dispositivi dal prezzo ancora piuttosto elevato ed è quindi essenziale valutare la spesa sia in base al proprio portafoglio che in base alle proprie necessità. Certo, è possibile acquistare robot aspirapolvere che costano meno di 100 euro, ma più che puntare verso questi dispositivi estremamente economici (che poi non riescono a fare bene il lavoro per il quale sono stati venduti) il nostro consiglio è quello di tenere d'occhio le tantissime offerte su Amazon, grazie alle quali è possibile acquistare un buon robot aspirapolvere in sconto. Per facilitarvi la scelta, abbiamo decidere di classificare i robot in base a tre fasce di prezzo, elencando tutte le mancanze e i compromessi qualora se ne volesse acquistare uno economico:

  • Fascia alta: prezzo superiore ai 600 euro. Sostanzialmente in questa fascia di prezzo ci sono (chiaramente) solo pro, come un serbatoio molto grande (con una capacità maggiore ai 400 ml), una lunga autonomia, tempi di ricarica brevi e batteria agli ioni di litio.
  • Fascia media: dai 300 ai 500 euro. In questo caso, generalmente i tempi di ricarica aumentano sostanzialmente, la batteria è al nichel metal, e il serbatoio inizia a diventare meno capiente.
  • Fascia bassa: prezzo inferiore ai 200 euro. Generalmente i robot aspirapolvere economici non dispongono di una spazzola, hanno un serbatoio molto piccolo, una batteria nichel metal e tempi di ricarica che – in alcuni modelli – superano le 4 ore.

Intelligenza artificiale e sistema di rimozione dello sporco

Anche sei robot aspirapolvere sembrano molto simili tra loro, in realtà la meccanica utilizzata per l'aspirazione e la rimozione dello sporco è molto diversa tra i vari modelli e tra le varie fasce di prezzo. Sostanzialmente i robot aspirapolvere si basano su un sistema di pulizia a tre fasi: la prima riguarda la spazzola ruotante laterale, che raccoglie lo sporco mentre il robot avanza; la seconda riguarda la spazzola centrale, generalmente a forma di rullo, che raccoglie sia lo sporco che il robot trova lungo il suo percorso che quello raccolto dalla spazzola laterale; la terza invece è l'aspirazione, possibile grazie alla pompa a vuoto, che aspira tutto quello che è raccolto dalle spazzole.

Tuttavia, ogni modello ha un posizionamento differente delle spazzole. Il Neato Botvac e il Samsung PowerBot sfruttano la propria forma asimmetrica per posizionare la spazzola nella parte anteriore del dispositivo, lo Xiaomi Mi Robot Vacuum Cleaner e l'LG Hom-Bot invece hanno una spazzola centrale. L'iRobot Roomba 960 invece, utilizza due rulli in gomma che ruotano a distanza molto ravvicinata e in direzione opposta. Insomma, ce n'è per tutti i gusti e la scelta di questi particolari sistemi di pulizia dipende molto dalle necessità di ogni utente. Personalmente ho trovato giovamento nel design estetico e meccanico del Botvac D7: grazie alla sua forma a D con la spazzola anteriore, è in grado di aspirare lo sporco anche dalle zone più difficili da raggiungere, purtroppo però è un robot molto alto, il che lo rende meno adatto a case in cui sono presenti mobili bassi.

I 3 migliori robot aspirapolvere del 2019: guida all'acquisto

Dopo questa (lunghissima) premessa, passiamo al sodo: a breve parleremo dei tre migliori robot aspirapolvere del 2019 in termini di vendite, caratteristiche tecniche e rapporto qualità prezzo.

1. Neato Botvac D7: il migliore di fascia alta

 

Neato è un'azienda californiana molto giovane, ma che si è già garantita un posto nell'Olimpo dei robot aspirapolvere. Il Neato Botvac D7 è un robot aspirapolvere smart, connesso al WiFi e gestito tramite lo smartphone, che fa del software la sua caratteristica distintiva. Software che, tra l'altro, è sviluppato da un team di developers italiani. Certo, non è economicissimo (su Amazon è possibile trovarlo in offerta), ma è uno dei robot aspirapolvere mai prodotti, e di certo è il più intelligente.

Realizzato in plastica rigida, il Neato Botvac D7 è caratterizzato da una finitura superiore in alluminio satinato, contornato da un profilo grigio con una finitura più scura ed opaca. Integra una serie di led che indicano lo stato della batteria, del WiFi e la modalità di pulizia, e nella parte superiore è presente una fessura con la quale sarà possibile estrarre il contenitore della sporcizia ed il filtro. Il robot si muove su due ruote in gomma ed utilizza una spazzola nella parte frontale, affiancata da una sorta di spazzolino che ruota su se stesso e che ha lo scopo di spostare la sporcizia verso la parte centrale dell'aspirapolvere. È disponibile su Amazon in sconto a partire da 799,00€, oppure su Euronics e su Unieuro allo stesso prezzo.

  • PRO: sensore laser molto preciso, applicazione facile da utilizzare e ricca di funzionalità, non ha bisogno di alcun muro virtuale fisico, ricarica intelligente, potenza di aspirazione.
  • CONTRO: rumorosità, altezza eccessiva, prezzo alto.

2. iRobot Roomba 691: il migliore di fascia media

robot aspirapolvere roomba

iRobot è un'azienda che non ha bisogno di presentazioni. È nel mercato da ben 16 anni ed è stata una delle prime case produttrici a produrre robot aspirapolvere e con il Roomba 691 unisce facilità di utilizzo ad efficacia della pulizia, ad un prezzo più accessibile. Il cassetto di raccolta è da 0.6 litri, e cattura lo sporco grazie ad una pulizia a tre fasi: l'aria viene inoltre filtrata tramite i filtri AeroVac, che trattengono le particelle più sottili evitando che si disperdano nell'ambiente.

Inoltre, l'iRobot Roomba 691 permette una pulizia anche senza l'utilizzo dello smartphone: basterà premere il tasto "clean" per dare il via al processo di pulizia. È disponibile su Amazon in sconto a 305,00€.

  • PRO: sistema a doppia spazzola, semplicità di utilizzo, maniglia a comparsa, ottimo rapporto qualità prezzo.
  • CONTRO: l'applicazione sarebbe migliorabile, autonomia della batteria leggermente inferiore alla media, processo di pulizia non troppo semplice, le doppie spazzole tendono ad annodare i capelli aspirati.

3. Xiaomi Mi Robot Vacuum Cleaner: il migliore economico

robot aspirapolvere xiaomi

Il Mi Robot Vacuum Cleaner è il robot aspirapolvere con il miglior rapporto di soddisfazione da parte degli utenti. Il motivo? L'ottimo rapporto qualità/prezzo , dovuto ad un prezzo di vendita estremamente concorrenziale. Ma nonostante si tratti di un robot aspirapolvere economico, utilizza una batteria agli ioni di litio, ed utilizza un misuratore laser (che ruota vorticosamente durante il suo funzionamento) in grado di misurare l'ambiente circostante più di 1800 volte al secondo. Ottima anche l'autonomia, che garantisce oltre 2 ore di pulizia, più che sufficienti per pulire un ambiente di 120 metri quadrati.

Tramite l'applicazione, inoltre, è possibile visualizzare in tempo reale le aree dell'appartamento già pulite dal robot e gestire la fase di pulizia. Sempre tramite l'app è possibile modificare la tipologia di pulizia, regolare la potenza, programmare le pulizie giornaliere e fissare gli orari in cui il robot non dovrà disturbare. È disponibile su Amazon da 326,00€.

  • PRO: ottima applicazione per smartphone, tra le più complete, l'azione di pulizia è tra le più profonde, buona batteria con oltre 150 minuti di autonomia, prezzo estremamente competitivo.
  • CONTRO: per i muri virtuali vengono utilizzate delle bande magnetiche da applicare al pavimento, brutte da vedere, rete di assistenza ancora poco ottimizzata.

Questi sono solo alcuni dei migliori robot aspirapolvere

Quelli di cui vi abbiamo parlato, sono solo alcuni dei migliori robot aspirapolvere disponibili nel mercato. Quelli elencati sono sicuramente i prodotti più interessanti come rapporto qualità/prezzo per tutte le tre fasce di mercato, ma il nostro consiglio è quello di tenere sempre sott'occhio la sezione delle offerte relative proprio ai robot aspirapolvere su Amazon: troverete sicuramente gli sconti che fanno al caso vostro.

Le selezioni di prodotti o servizi contenute in questo articolo sono affidabili e indipendenti. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.