Il tuo iPhone registra tutto quello che guardi alla televisione. È quanto rivelato dal The New York Times, che in un articolo svela l'esistenza di un software chiamato Alphonso in grado di nascondersi all'interno delle applicazioni iOS e Android con l'obiettivo di raccogliere informazioni sui gusti in merito a programmi televisivi. La testata americana ha scoperto che questo software è presente in oltre 1.000 applicazioni disponibili sia su App Store che Play Store, che di conseguenza spiano gli utilizzatori senza che questi se ne accorgano.

Il funzionamento è semplice: utilizzando il microfono dello smartphone, il software è in grado di registrare l'audio proveniente dalla televisione e altri apparecchi per poi scoprire cosa sta guardando l'utente in quel momento. Grazie ad un algoritmo Alphonso è quindi in grado di scoprire quali sono le nostre preferenze televisive, elementi che ovviamente possono essere utilizzati per fornire pubblicità mirate agli utenti. Una procedura che si basa su un'autorizzazione che viene data dallo stesso utente: quando si accede per la prima volta all'app, tra le autorizzazioni richieste per operare c'è proprio quella che consente di avviare il microfono. L'obiettivo finale, però, non viene ovviamente specificato.

Tra le app coinvolte in questa pratica si trovano software come Pocket Bowling 3D HD, Basketball 3D, Pool 3D, Dark Runner 2 e Beer Pong: Trick Shot, ma secondo il The New York Times sugli store digitali ce ne sono molte di più. Il software non opera in maniera illegale proprio in virtù dell'autorizzazione che viene concessa dall'utente ed è programmato per ignorare le voci umane. Inoltre, Alphonso avrebbe un particolare accordo con Shazam, che analizza i dati raccolti dal software per identificare i contenuti fruiti dagli utenti. È però probabile che, quando l'acquisizione di Shazam da parte di Apple sarà confermata, questa partnership cesserà di esistere.