migliori power bank

Il power bank è un vero e proprio caricabatterie portatile, che è in grado di risolvere il problema dell'autonomia del proprio smartphone o tablet mentre si è in movimento e non si abbia la possibilità di utilizzare una presa elettrica: in questo modo si potrà ricaricare il proprio dispositivo in qualsiasi luogo ci si trovi.

Ed anche se è vero che soprattutto gli smartphone e i tablet di ultima generazione sono nettamente migliorati per quanto riguarda l'autonomia della batteria, qualora non foste ancora soddisfatti della sua durata o foste in possesso di un modello piuttosto datato la cui batteria, nel tempo, dura sempre meno, allora l'acquisto di una power bank potrebbe essere l'unica soluzione ai vostri problemi.

È chiaro però, che in commercio ci sono tanti tipi di power bank, alcuni molto grandi e potenti, altri decisamente più compatti ma meno potenti, e le differenze tra i diversi modelli in commercio non riguardano solo la capacità, ma anche una lunga lista di caratteristiche tecniche.

Per questo, abbiamo pensato di venirvi in soccorso nella scelta della migliore power bank per le proprie necessità, parlando innanzitutto di tutte le caratteristiche tecniche da prendere in considerazione, per poi elencarvi alcuni tra i prodotti più interessanti come rapporto qualità prezzo.

Come scegliere il power bank

Scegliere il migliore power bank per le proprie esigenze non è una cosa semplice, soprattutto perché il mercato è ricco di alternative adatte a tutte le tasche e a tutte le necessità.

Tipologia

La prima distinzione importante da fare nel mondo delle power bank è relativa alla tipologia. Come vi dicevamo, non tutte le power bank in commercio sono simili, ed oltre alla capacità si distinguono soprattutto per la tipologia: oltre ai caricabatterie portatili "tradizionali", in commercio esistono particolari power bank wireless, in grado di ricaricare lo smartphone senza l'utilizzo di fili, oppure power bank solari, che si possono ricaricare anche sfruttando la luce solare.

Efficienza

I power bank si contraddistinguono soprattutto per la loro efficienza, un valore dovuto sostanzialmente alla capacità della batteria che integrano. In alcuni casi questa caratteristica viene indicata in Wh (watt ora) oppure in mAh, un valore che si calcola suddividendo i Wh della batteria per 5, dato che gli smartphone attuali funzionano a 5 volt, riferita alla tensione interna della batteria che è di 3.7 v: questo spiega perché, se si possiede uno smartphone con una batteria da 3000 mAh e si acquista una power bank da 3000 mAh non si riuscirà a terminare una carica completa.

Durata cicli

Per ciclo di ricarica si intende il processo di scaricamento completo di una batteria dalla sua carica totale. Ogni ciclo di ricarica si suddivide in due fasi: quella di ricarica completa e quella di scarico completa. In linea di massima le batterie di scarsa qualità garantiscono pochissimi cicli di carica, mentre quelle delle migliori marche riescono ad arrivare a circa 500 cicli di carica.

Terminati i cicli di carica garantita la batteria continuerà ad essere utilizzabile, ma pian piano nel tempo la sua capacità diminuirà: diffidate da aziende che garantiscono addirittura 1000 cicli di carica perché si tratta di valori tecnicamente ancora non raggiungibili.

Tipologia e numero di ingressi

Molto importante è anche valutare la tipologia e il numero di porte che integra la power bank che si è deciso di acquistare. Ci sono dei modelli che integrano una sola porta USB di tipo A (cioè quella tradizionale), oppure modelli che ne integrano anche 4 o 5 ed integrano inoltre una porta USB-C, in modo da poter ricaricare più velocemente i dispositivi connessi anche utilizzando questo nuovo standard di connessioni.

Infine, tra le caratteristiche indicate in ogni power bank sicuramente noterete anche scritte del tipo "5V/4000 mAh", che non fanno altro che indicare il flusso di energia che può essere trasmesso dalla power bank: alcuni modelli con più porte USB, possono essere dotati di una o due porte più potenti delle altre, in modo da poter ricaricare più velocemente i dispositivi connessi.

Capacità

Sostanzialmente, del concetto alla base della capacità di una power bank ne abbiamo già parlato nel paragrafo relativo all'efficienza, ma è bene chiarire ancora di più la questione. La capacità di un caricabatterie portatile non è altro che la quantità di energia che la batteria in esso contenuta riesce ad immagazzinare. Si tratta di un valore fisicamente collegato alle dimensioni della batteria stessa, per questo è molto provabile trovare di power bank piccoli con una capacità piuttosto ridotta, oppure modelli più grandi con una capacità più elevata.

Il nostro consiglio è quello di cercare un modello che rappresenti il giusto compromesso tra capacità e dimensioni, tenendo sempre presente il tipo di utilizzo che si farà con questo accessorio e non sottovalutando mai il fattore relativo alla portabilità

Forma

Anche la forma di una power bank è molto importante, soprattutto per quanto riguarda la sua semplicità di trasporto. In commercio ci sono caricabatterie portatili che hanno la forma di una carta di credito, altri modelli invece sono molto più grandi e pesanti, ma contengono più energia.

Il nostro consiglio è, di nuovo, di valutare questo fattore cercando il giusto compromesso tra comodità e funzionalità: d'altronde il power bank è un accessorio che si utilizza soprattutto quando non si ha la possibilità di ricaricare i propri dispositivi tramite una presa elettrica.

Quick Charge

La tecnologia Quick Charge è una particolare tecnica di ricarica veloce con la quale è possibile ricaricare i propri dispositivi in pochissimo tempo. Alcuni dei migliori modelli sono in grado di ricaricare il 50% della batteria in poco più di 15 minuti, e in commercio esistono power bank che possono offrire questa funzionalità.

Il nostro consiglio però, prima di acquistare una power bank Quick Charge, è quello di assicurarsi che il proprio smartphone supporti questa tecnologia: altrimenti si rischierebbe di acquistare un prodotto più costoso del necessario.

Power bank Lightning

Quando si cerca una power bank Lightning, allora si sta cercando un caricabatterie portatile per iPhone e iPad. In realtà però, non tutti valutano un fattore molto importante: qualsiasi modello di power bank può essere utilizzata con un cavo Lightning compatibile con un dispositivo di Apple, perché tutti i cavi della mela morsicata utilizzano un connettore USB di tipo A o un connettore USB-C.

Qualora però si volesse acquistare un power bank dalle dimensioni molto ridotte, magari uno di quelli a forma di carta di credito, allora potrebbe essere importante accertarsi che disponga di un connettore Lightning perché in genere questi modelli integrano un cavo e non hanno alcuna uscita USB.

I migliori power bank

Arriviamo quindi alla lista dei migliori power bank attualmente in commercio. A brevissimo avrete a disposizione un elenco molto dettagliato e completo, con il quale potrete subito conoscere i migliori modelli attualmente disponibili nel mercato.

AUKEY Powerbank – 20000 mAh

migliori power bank

La power bank prodotta da Aukey è uno dei modelli più apprezzati dagli utenti di Amazon, al punto dall'essere incoronato del titolo Amazon's Choice proprio per il suo rapporto qualità prezzo. Ha una capacità di 20000 mAh ed è in grado di ricaricare più di 7 volte un iPhone X, e grazie al suo cavo si potrà utilizzare sia con smartphone Android che con dispositivi Apple dotati di connettore Lightning. integra due porte USB da 3.4 che permettono di ricaricare due iPad contemporaneamente alla massima velocità, proteggendoli grazie ai sistemi di sicurezza incorporati contro il surriscaldamento, la sovraccorrente e il sovraccarico.

Vancely – 10000 mAh

migliori power bank

Sempre designata del titolo Amazon's Choice, la powerbank di Vancely è un modello estremamente interessante per le sue dimensioni e la sua capienza: è poco più grande di una carta di credito ma è in grado di immagazzinare ben 10000 mAh. Utilizza una batteria agli ioni di litio di buona qualità ed è in grado di ricaricare tre volte un iPhone X. Integra un chip di riconoscimento del dispositivo, che adatta automaticamente la potenza di carica ed è dotato di una doppia porta USB a 5V e 2.4 A.

Anker PowerCore – 10000 mAh

migliori power bank

La Anker PowerCore 10000 è un altro modello molto apprezzato dagli utenti di Amazon, con una capacità di 10000 mAh e dimensioni molto contenute: è tra le power bank con questa capienza più piccole e compatte disponibili nel mercato. La tecnologia proprietaria Anker Power IQ identifica in maniera intelligente il dispositivo connesso ed ottimizza la sua velocità di ricarica fornendogli la più rapida e sicura possibile e la tecnologia di sicurezza rende il processo di ricarica molto efficace: intera una sola porta USB di tipo A.

VOOE Power Bank – 25800 mAh

migliori power bank

Molto interessante anche la VOOE Power Bank, un caricabatterie portatile da ben 25800 mAh in grado di ricaricare contemporaneamente due dispositivi alla massima velocità, che vengono riconosciuti automaticamente in modo da regolare la potenza della ricarica. Integra inoltre 4 LED luminosi che permettono di avere traccia del processo di carica e della carica residua mentre la ricarica della power bank avviene tramite un cavo microUSB incluso nella confezione.

Pxwaxpy Power Bank – 25800 mAh

migliori power bank

La Pxwaxpy Power Bank è un altro modello molto interessante, soprattutto per la sua alta capacità: integra una batteria da ben 25800 mAh in grado di ricaricare più volte anche i dispositivi avidi di energia, come i tablet Andorid e gli iPad. Integra due porte USB di tipo A, una da 5v/2.1A e una da 5 v/1a e permette la ricarica contemporanea della batteria e dei dispositivi ad essa connessi. Anche questo modello è dotato di un chip di controllo che identifica il dispositivo collegato e regola il processo di ricarica.

Aideaz Power Bank Wireless – 10000 mAh

migliori power bank

La Aideaz Power Bank Wireless è un caricabatterie portatile con una capacità di 10000 mAh che integra anche la tecnologia di ricarica wireless che permetterà di fornire autonomia ai dispositivi anche senza fili, qualora chiaramente fossero compatibili con questa tecnologia. Dalle dimensioni molto contenute, questo modello ricarica più volte anche gli smartphone più avidi di energia e dispone di tre porte di ricarica: USB, microUSB e USB-C.

Gnceei Power Bank – 25000mAh

migliori power bank

La Gnceei Power Bank 25000mAh è un modello estremamente capiente che integra anche la tecnologia di ricarica wireless. Grazie alle 3 porte USB e i 2 ingressi, questo modello è in grado di ricaricare tre dispositivi contemporaneamente al massimo della velocità e permette il controllo della carica residua tramite un comodo display led posto su una delle facce del prodotto.

TUteah Power Bank – 26800mAh

migliori power bank

Con una incredibile capacità di ben 26800 mAh, la TUteah Power Bank 26800mAh è un altro caricabatterie portatili che ha il titolo Amazon's Choice. È dotato di 2 porte di ingresso per la ricarica tramite microUSB e Type-C e di tre porte in uscita che permettono la ricarica contemporanea di tre dispositivi contemporaneamente al massimo della velocità. Integra inoltre un comodo display con il quale controllare lo stato della carica residua ed è dotata di un sistema di protezione che evita sovratensioni, sovraccarichi e corto circuiti.

CXLiy Powerbank Solare – 25000 mAh

migliori power bank

Il CXLiy Powerbank Solare è un particolare caricabatterie che è possibile ricaricare anche sfruttando i piccoli pannelli solari posizionati su uno dei lati. La capacità è di 25000 mAh ed è un modello totalmente resistente ad acqua ed urti che integra anche un piccolo LED luminoso da utilizzare in caso di necessità e per fare luce in zone buie. Le porte USB in uscita sono tre e permettono la ricarica contemporanea ed integra anche una fibbia da attaccare allo zaino: è uno dei power bank migliori per chiunque svolta attività all'aperto.