600mila dollari è la cifra base da cui partirà l'asta organizzata dalla società Christie's per decretare la persona che si aggiudicherà l'ultimo Apple-1 perfettamente funzionante e venduto direttamente dal co-fondatore di Apple Steve Jobs all'età di 21 anni. L'Apple-1 messo all'asta è già stato visionato da un esperto di manutenzione che ha controllato lo stato di uno dei primi prodotti realizzati dalla Apple Computer nel 1976, ha eseguito il programma originale Microsoft Basic ed il gioco Star Trek, certificandone dunque il funzionamento.

Secondo gli analisti la base d'aste da 600mila dollari verrà superata di molto, raggiungendo la cifra di oltre un milione di dollari. Lo scorso 30 Ottobre un altro Apple-1 è stato messo all'asta e dalla base di partenza di 400.000 dollari, un prezzo 600 volte più alto del costo del computer nel 1976 (666,66 dollari), è stato poi venduto per 905mila dollari. La nuova asta dedicata all'ultimo Apple-1 venduto da Steve Jobs in persona è certificata anche dalla ricevuta originale datata 27 Luglio 1976 e intestata a Charles Ricketts che ha pagato 600 dollari ad Apple Computer, la società di Jobs che realizzava i computer dal garage della casa dei genitori a Los Altos. Tra i collezionisti questo dispositivo è noto anche come Ricketts Apple-1, prendendo quindi il nome dal proprietario che acquistò il prodotto. Questo Apple-1 è stato poi riveduto negli anni a diverse persone ed è stato poi acquistato nel 2004 da un collezionista della Virginia, Robert Luther, che lo acquistò nel corso di un'asta fallimentare. Non ci resta quindi che aspettare il prossimo 11 Dicembre per scoprire a quale cifra verrà venduto l'ultimo Apple-1 venduto direttamente dal padre di Apple Steve Jobs.