La redazione di Business Insider nelle ultime ore ha pubblicato la notizia relativa ad un nuovo brevetto depositato dai vertici di Amazon che svelerebbe un network di postazioni mobili basate su barche, autocarri, treni o altri veicoli che fungeranno da basi per i droni che saranno impiegati per le spedizioni dei prodotti. Secondo la documentazione depositata dal colosso di Seattle, infatti, in futuro i droni di Amazon decolleranno da queste postazioni che fungeranno da magazzini e da garage per la manutenzione dei quadricotteri.

Dalle prime informazioni acquisite dalle fonte sembrerebbe che grazie all'utilizzo di queste postazioni mobili il team di Amazon riuscirà a ridurre i tempi di consegna rendendo i prodotti più richiesti pronti a decollare tramite i droni all'interno delle varie postazioni mobili che l'azienda di Jeff Bezos posizionerà in vari punti strategici grazie all'utilizzo di diversi veicoli come autocarri, treni e barche. Tuttavia va sottolineato che al momento si tratta solo di un brevetto e dunque non è certo che questa soluzione verrà poi adottata dai responsabili del noto sito di e-commerce.

A fine 2016, ad esempio, il team di Amazon aveva depositato un altro brevetto analogo che prevedeva l'installazione di magazzini volanti. In quel caso si trattava di giganteschi velivoli sospesi in aria in grado di trasportare un grande numero di prodotti direttamente sopra le città, in modo da consentire ai droni di percorrere un tragitto più breve verso il luogo della consegna.