A pochi giorni dall'annuncio di Amazon Go, il negozio fisico progettato dal colosso dell'e-commerce che sfrutta l'intelligenza artificiale per rilevare automaticamente gli oggetti presi dagli scaffali per poi prelevare i soldi quando il cliente esce dal negozio senza la necessità di fare la fila alla cassa per pagare, dalla redazione del Wall Street Journal arriva una nuova indiscrezione secondo cui presto Amazon aprirà più di 2 mila punti vendita in tutto il territorio americano.

Stando al report diffuso dalla nota testata giornalistica, dunque, l'obiettivo del popolare sito di vendite online potrebbe essere quello di creare una rete di distribuzione di vendita al dettaglio in grado di competere con realtà quali Target e Walmart. I negozi fisici di Amazon potrebbero venir realizzati come il classico negozio di quartiere dove poter acquistare un po' di tutto. Dai primi rumor non sembra che l'intenzione sia quella di attivare 2000 negozi con le caratteristiche offerte dalla nuova tecnologia vista in azione nel filmato di presentazione di Amazon Go ma i punti vendita offriranno comunque soluzioni in stile Ikea dove gli utenti avranno la possibilità di usufruire di dispositivi touchscreen sparsi all'interno dei negozi o tramite sito web o app per smartphone per effettuare acquisti e ritirare i prodotti all'interno del locale.

Non è esclusa inoltre l'apertura di una serie di punti vendita in stile drive-thru dove gli utenti avranno modo di acquistare prodotti senza la necessità di scendere dall’auto. Stando alla fonte al momento Amazon starebbe lavorando per aprire due negozi nell’area di Seattle che probabilmente serviranno a sperimentare lo sviluppo di un progetto più ampio. Sull'argomento la redazione di The Verge ha provato a chiedere dettagli al team del colosso di Jeff Bezos ma al momento non è giunta alcuna conferma in merito.