Nel corso degli ultimi giorni sui social network diversi utenti hanno segnalato una nuova truffa via SMS che riporta un link per recuperare un "iPhone 6S Rose trovato in Francia". Ovviamente si tratta dell'ennesima trovata dei cyber criminali per attivare sugli smartphone delle vittime dei costosi abbonamenti a servizi a pagamento.

Nonostante ciò, presi dalla curiosità, diversi utenti italiani sono cascati nella trappola ed hanno aperto il pericoloso link. Per aumentare le probabilità di catturare l'attenzione degli utenti, i truffatori hanno pensato di firmare il messaggio come Apple Supporto Italia, facendo credere alle vittime che l'SMS sia stato inviato dal colosso di Cupertino, produttore degli smartphone della mela morsicata. La truffa via SMS dell'iPhone ritrovato in Francia è solo l'ultima delle tante truffe messe in atto dai criminali per sottrarre dati personali agli utenti o attivare abbonamenti a pagamento.

Di recente anche il presidente dello "Sportello dei Diritti" Giovanni D'Agata è intervenuto per segnalare agli utenti italiani una serie di numeri di telefono a cui non bisogna assolutamente rispondere. Tra i numeri segnalati si evidenziano i numeri +375602605281; +37127913091; +37178565072; +56322553736; +37052529259; +255901130460 e qualsiasi altro numero che inizi con +375, +371, +381 e +255 del quale si ignori il mittente, questi numeri infatti sono in grado di copiare l'elenco dei contatti in pochi istanti, alla ricerca di informazioni utili come i dati del conto in banca o i dati della carta di credito. Ancora una volta dunque il consiglio della Polizia postale è quello di evitare di cliccare strani link ricevuti via mail, SMS o applicazioni di messaggistica come WhatsApp e Facebook Messenger.