La banda ultra larga a 1 Gigabit si appresta a fare il suo ingresso nel Bel Paese, a partire dal prossimo 26 giugno Tim introdurrà in 50 città italiane le prime offerte che apriranno la competizione con gli altri operatori italiani. Nell'arena del Gigabit anche Enel, il principale competitor del Tim per quanto riguarda l'infrastruttura, alla quale si agganciano sia Vodafone che Wind 3.

Analizzando nel dettaglio le prime offerte commerciali riguardanti la fibra ottica a 1 Gigabit al secondo troviamo Tim che offre la migliore velocità su fisso (fibra) e su mobile (4.5 G a 500 Megabit) al prezzo di 19,90 euro ogni quattro settimane per il primo anno, 34,90 euro dal secondo al quarto anno e successivamente 39,90 euro. La promozione in questione offre chiamate fisse illimitate (con scatto alla risposta) e 100 minuti e 1 GB su smartphone. Disponibile anche un'offerta limitata alla linea fissa al prezzo di 29,90 euro ogni quattro settimane. La rete del principale operatore telefonico italiano raggiunge 50 città italiane, con l'obiettivo di portarle a 100 entro il mese di marzo 2018. Il 65% della popolazione potrà invece utilizzare la rete fibra fino alla strada a 200 Megabit.

Per quanto riguarda Vodafone invece offre la banda ultra larga a 1 Gigabit di velocità più chiamate illimitate e 1 GB di traffico mobile al costo di 25 euro ogni quattro settimane. A differenza di Tim che offre 100 Megabit in upload (invio dati) l'operatore rosso dispone di 300 Megabit. Le offerte Vodafone per la banda ultra larga però sono limitate a Milano, Bologna, Torino, Bari, Catania, Cagliari, Perugia, Venezia, Napoli, Palermo e Padova. Altro operatore entrato nel mercato della banda a 1 Gigabit è Wind che lancia in 9 città (Milano, Torino, Bologna, Perugia, Bari, Venezia, Catania, Padova e Cagliari) la promozione a 19,95 euro ogni quattro settimane. In competizione anche Fastweb che punta a raggiungere 30 città entro il 2020.