Immagini e interazioni per insegnare le lingue europee ai bambini migranti. È l'idea alla base di Benvenuti ABC, un'applicazione ideata dall'illustratrice tedesca Anna Karina Birkenstock che ha di fatto realizzato un piccolo dizionario illustrato virtuale composto da 150 parole di uso comune. Semplice ed intuitiva, l'app consente ai bambini di apprendere le parole fondamentali e utili a rapportarsi con gli altri, il tutto sfruttando le immagini realizzate da 25 illustratori interpellati dalla Birkenstock. Disponibile inizialmente in inglese e tedesco, l'app è arrivata anche in Italia.

L'approdo nel nostro paese non rappresenta però una mera traduzione delle parole già presenti nelle versioni inglese e tedesca; Benvenuti ABC comprende 190 nuove illustrazioni ad opera di 120 illustratori, più voci e suoni registrati da doppiatori professionisti. La nuova versione dell'app comprende anche l'arabo. Benvenuti ABC, realizzata grazie alla start-up torinese PubCoder, è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store e sarà utilizzata dalla Fondazione Migrantes per consentire ai volontari di interagire meglio con i bambini migranti. D'altronde la stessa Birkenstock ha lavorato nei campi profughi tedeschi come volontaria nel 2015.

L'idea per l'applicazione arriva proprio da questa esperienza: la comunicazione con i migranti risulta difficile per le barriere linguistiche che li separano, che in questo caso possono essere facilmente abbattute da un'applicazione. “L’Italia accoglie ogni anno un numero crescente di migranti e, tra loro, tantissimi bambini; costruiranno, insieme ai nostri figli, il futuro di questo paese" ha spiegato Paolo Giovine, fondatore e presidente di PubCoder. "Siamo felici e riconoscenti per la straordinaria risposta del mondo creativo, ma non sorpresi: sono tantissime le persone che ogni giorno si dedicano all’accoglienza e all’integrazione, volontariamente”.