L'Agenzia delle Entrate in collaborazione con la Polizia postale e la Rai ha diffuso un comunicato stampa per allertare gli utenti riguardo una serie di siti contraffatti che promettono di far ottenere l’esenzione dal canone Rai. Come sottolineato nella nota diffusa dall'Agenzia delle Entrate, "solo il sito www.agenziaentrate.gov.it, consente la trasmissione telematica delle dichiarazioni di non detenzione del canone tv (Dnd) e delle richieste di rimborso. L’invio è gratuito: nessun tipo di pagamento è infatti dovuto dai contribuenti".

Tutti coloro che non erano tenuti a pagare il canone tv e se lo sono visti addebitare in bolletta possono dunque utilizzare il modulo disponibile sul sito ufficiale dell'Agenzia dell'Entrate per ottenere il rimborso. Gli agenti della Polizia di Stato invitano dunque a prestare la massima attenzione poiché approfittando delle continue novità sul pagamento del canone Rai, diversi truffatori hanno pensato di attivare siti di phishing con una veste grafica simile a quella del portale ufficiale dell'Agenzia delle Entrate dove richiedono l'inserimento delle informazioni personali e dei dati della propria carta di credito. Come evidenziato nel comunicato congiunto, bisogna assolutamente evitare di riportare i dati personali su questi siti truffa: "il rischio è quello di vedersi addebitato un primo importo e nei giorni successivi somme più consistenti, finché il titolare della carta non procede al blocco".

E’ stato rilevato in queste ore un sito web dedito al Phishing che inganna gli utenti esponendo una contraffazione del Servizio Abbonamenti Rai.
L’utente, lanciando una ricerca su Google con chiavi “canone rai, esenzione canone rai”, viene esposto nelle prime scelte al sito web clone, visualizzato prima di quelli autentici dell’Agenzia delle Entrate e del reale Servizio Abbonamenti Rai.
Si consiglia, pertanto, di utilizzare esclusivamente i siti ufficiali dell’Agenzia delle Entrate e del reale Servizio Abbonamenti Rai (http://www.canone.rai.it).

Per il 2017 il canone Rai passerà dai 100 euro del 2016 a quota 90 euro. La riscossione del canone tv 2017 avverrà da gennaio ad ottobre sempre passando per la bolletta elettrica. Le rate, dunque, dovrebbero variare da 9 euro (per le bollette mensili) a 18 euro (per quelle bimestrali).