Il quadro che viene fuori dal 13° Rapporto Censis sulla Comunicazione evidenzia che gli italiani sono sempre più digitali, sempre più connessi e, ovviamente, sempre più social. Il dato che emerge con maggiore importanza dalla ricerca annuale è che Internet penetra sempre di più nel nostro paese, un dato che è cresciuto in un anno di 2,8 punti percentuali, portando il dato complessivo a 73,7 percento. Una crescita che va letta guardando il contesto e cioè che gli italiani amano (da sempre) gli smartphone e i social network, due elementi della ricerca che vanno collegati strettamente all'aumento, specie in questi ultimi anni, del numero degli smartphone. Un riflesso della crescita di Internet e del digitale la si vede anche sull'evoluzione della stampa in Italia che cala ancora.

Gli italiani che accedono alla rete, secondo quanto rilevato dal 13° Rapporto Censis sulla Comunicazione, sono il 73,7% della popolazione: le donne sono il 74,1% mentre gli uomini il 73,2%. La crescita complessiva dell’utenza Internet italiana nel periodo 2007-2016 è stata pari a +28,4%: nel corso degli ultimi dieci anni gli utenti di internet sono passati da meno della metà a quasi tre quarti degli italiani, erano il 45,3% solo nel 2007. Dal punto di vista dell'informazione, tra i vari mezzi di comunicazione la televisione resiste ancora come strumento attraverso il quale gli italiani si informano, ma il Rapporto Censis evidenzia che il 35,5% usa regolarmente Facebook come fonte di informazione. Un dato che aumenta tra i più giovani, infatti Facebook per loro è la prima fonte con il 58,5%, Google è al 24,8%, YouTube al 23,1%.

Gli smartphone dimostrano di essere non solo oggetto del desiderio degli italiani, ma oggi anche strumenti indispensabili per effettuare anche le operazioni più comuni della vita di tutti i giorni. Il Censis rileva che a possedere uno smartphone è 64,8% degli italiani e l’89,4% dei giovani tra i 14 e i 29 anni. Altro dato strettamente legato alla crescita degli smartphone è che mentre l'ultimo decennio è stato caratterizzato da una forte crisi economica che ha fatto calare i consumi generali di quasi il 6%, conseguenza opposta è stata quella di vedere crescere i consumi tecnologici del 190%.

Gli italiani e social network, amore che continua a crescere. Il Censis nel suo 13° Rapporto sulla Comunicazione evidenzia come Facebook sia sempre più popolare: è usato dal 56,2% degli italiani (il 44,3% nel 2013); raggiunge l’89,4% di utenza tra i giovani under 30 e il 72,8% tra le persone più istruite, diplomate e laureate. L’utenza di YouTube è passata dal 38,7% del 2013 al 46,8% del 2016 (raggiungendo fino al 73,9% tra i giovani). Instagram è salito dal 4,3% di utenti del 2013 al 16,8% del 2016 (e il 39,6% dei giovani). WhatsApp ha conosciuto un vero e proprio boom in questi anni: nel 2016 è usato dal 61,3% degli italiani (l’89,4% dei giovani).